LEGA PRO

L'Aquila: show e festa al Fattori. La capolista Ascoli demolita 3-0

Virdis, Samdomenico e Djuric fanno sognare la Serie B agli abruzzesi

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2350

L'AQUILA. Con una prestazione maiuscola e perfetta sotto tutti i punti di vista L'Aquila distrugge 3-0 la capolista Ascoli e mette con prepotenza sul tavolo la propria candidatura alla promozione diretta in Serie B. Gara in discesa già dopo i primi 45 di gioco grazie alle marcature di Virdis e Sandomenico rispettivamente al 26esimo e 35esimo minuto. Nella ripresa al 19esimo il sigillo definitivo del neo-acquisto Djuric, già integrato negli schemi offensivi dei rossoblù.
Solo applausi per l'undici di Zavettieri, che dal suo arrivo in panchina ha saputo rivitalizzare una squadra che ad inizio campionato sembrava incapace di poter lottare per traguardi ambiziosi.
In avvio meglio i marchigiani, vicini al gol già al quinto giro di orologio con un colpo di testa di Perez che costringe agli straordinari in corner Zandrini. Si fa viva L'Aquila al 23esimo con un colpo di testa in area di Maccarone che termina fuori di un nulla sugli sviluppi di un calcio da fermo.
Al minuto 26 il vantaggio degli abruzzesi. Corapi illumina il Fattori con un lancio millimetrico sui piedi di Virdis che insacca alle spalle di Lanni.
L'Ascoli sbanda e prima va vicina a subire il 2-0 con Virdis, che arriva con un attimo di ritardo sull'assist perfetto di Sandomenico, poi al 35esimo vede materializzarsi a proprie spese il raddoppio. Dormita della retroguardia bianconera, ponte di Virdis per l'accorrente Sandomenico che dal limite non sbaglia.
Nella ripresa ancora L'Aquila in avvio con il solito calcio di punizione di Corapi, poi al 19esimo i rossoblù chiudono l'incontro: in mischia incornata di Djuric sugli sviluppi di un corner.
Nel finale l'Ascoli prova a rendere la pillola meno amara ma prima Berettoni poi Mustacchio non hanno trovato la giusta lucidità sotto porta.
Con questa vittoria l'undici del capoluogo è salito a 36 punti in classifica, a 2 lunghezze proprio dalla capolista distrutta 3-0 con merito.
Domenica prossima L'Aquila di scena sul terreno tutt'altro che proibitivo di Prato.

L'AQUILA-ASCOLI PICCHIO 3-0 (primo tempo 2-0)
MARCATORI: 26'pt Virdis (Aq); 35'pt Sandomenico (Aq); 19'st Djuric (Aq).
L'AQUILA (3-4-3): Zandrini; Pomante, Carini, Maccarone; Scrugli, Pedrelli, Djuric (37'st Gotti), Corapi; Pozzebon, Virdis (22'st Perna), Sandomenico (30'st De Francesco). A disposizione: Cacchioli, Karkalis, Triarico, Bernasconi. Allenatore: Zavettieri.
ASCOLI PICCHIO (4-4-2): Lanni; Pelagatti, Cinaglia, Mengoni, Dell'Orco (5'st Berrettoni); Nardini, Addae (21'st Carpani), Pirrone, Mustacchio (41'st Giovannini); Perez, Altinier. A disposizione: Ragni, Mori, Barison, Gualdi. Allenatore: Petrone.
ARBITRO: Niccolò Baroni (Argentieri-Cipressa).
NOTE: Presenti sugli spalti circa 3mila spettatori. Ammoniti: Djuric, Altinier, Mengoni. Espulsi: nessuno.
Andrea Sacchini