Pallavolo. Sieco Service Ortona spaziale. Distrutta 3-0 Cantù

Abruzzesi sempre nelle zone nobili della classifica

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2597

ORTONA. Con una prova superlativa la Sieco Service Ortona ha conquistato tre punti preziosissimi, in una giornata che ha visto pericolosi incroci in vetta alla classifica. Gli uomini di coach Nunzio Lanci hanno battuto la Cassa Rurale Cantù, quarta forza del campionato alla vigilia, e avversaria che nella partita di andata aveva creato non pochi problemi.
Una prestazione corale di alto livello ha permesso agli Impavidi di chiudere la pratica in un'ora e diciassette minuti di partita.
Davanti ad un gradito ospite, Masetto il Draghetto, nuova mascotte della Sieco, la squadra è riuscita ad ottenere una vittoria senza grossi patemi. Solo nel primo parziale i canturini hanno provato a contenere la forza ortonese, poi il match è stato un monologo.
La cronaca. La Sieco scende in campo con Lanci in regia, Michalovic opposto, De Paola e Cisolla schiacciatori, Guidone e Simoni al centro, Cortina libero. La Cassa Rurale Cantù risponde con la diagonale Gerosa/Tamburo, Mercorio e Ippolito schiacciatori, Monguzzi e Bargi al centro, Butti libero.
È una partenza in equilibrio tra le due squadre: il time out tecnico è a tinte canturine, in vantaggio di un solo punto (11/12).
Il parziale insiste tra continui cambi palla: Cisolla schiaccia a rete il set-ball e si va oltranza (24/24). Ippolito attacca out e la Sieco chiude 27/25.
Moretti per Guidone, è questa la novità tra le fila degli Impavidi nello starting six del secondo set. Ortona trova una buon break che la porta sul 10/6. Della Rosa chiama un tempo, ma al rientro è ancora la Sieco ad amministrare (12/7). Il parziale scivola via senza grossi sussulti: dominio assoluto di Lanci e compagni che portano a casa il parziale (25/17).

La Sieco viaggia a vele spiegate anche nella terza frazione di gioco: i biancazzurri dilagano contro un Cantù inerme di fronte all'ottima prova di squadra offerta dalla compagine di casa. Il solito Michalovic fa segnare il 16/8 con una diagonale imprendibile. La Cassa Rurale prova a cambiare qualcosa, inserendo Groppi e Santangelo per Gerosa e Tamburo, ma questa sera l'Impavida è perfetta. L'ace di Andrea Lanci chiude la partita (25/15).
Antonio De Paola: “Sono contento di come stiamo lavorando. Si sta creando positività nel gruppo ed inizia ad esserci più stima e consapevolezza di ciò che possiamo fare. Questo è molto importante. Stasera abbiamo aggredito Cantù dall'inizio e loro non hanno mai reagito. È stata una bella vittoria”.
Danilo Cortina: “È uno di quei successi che piacciono a me, in cui non si risalta la prestazione di un singolo ma emerge la forza del gruppo. Ci siamo fatti valere, anche nel primo set, quando c'è stato maggiore equilibrio”.
Daniele Moretti: “Siamo cresciuti durante la partita e abbiamo meritato la vittoria. Abbiamo toccato tantissime palle a muro e siamo stati molto efficienti in contrattacco. La mia prestazione? Sono soddisfatto della mia prestazione, stavo bene fisicamente ed ho fatto bene pur entrando a partita in corso”


SIECO SERVICE ORTONA -CASSA RURALE CANTÙ 3-0 (27/25-25/17-25/15)
Sieco Service Ortona: Simoni 6; Guidone 2; Matricardi n.e.: De Paola 9: Michalovic 19; Cortina (L); Toscani (L); Di Meo, Lanci 1; Cisolla 14; Moretti 5; Maiorana, Orsini
Cassa Rurale Cantù: Bargi 9; Monguzzi 7; Butti (L); Robbi; Mercorio 2; Santangelo 2; Carminati n.e.; Gatti n.e.; Tamburo 5; Gerosa; Ippolito 10; Robbiati n.e.;