SERIE B

Delfino Pescara. Baroni mantiene alta la tensione: «non mollare». Bjarnason-Empoli: ok

Il giocatore islandese potrebbe ritrovare la Serie A. In entrata si tratta Del Grosso

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1641

ROMA. Mentre la squadra suda nel terzo giorno di ritiro a Roma, stenta a decollare il mercato in entrata ed in uscita del Pescara. Le priorità sono ben note agli operatori di mercato biancazzurri, che dovranno sfoltire l'attuale numeroso organico e reperire un esterno di difesa considerato il lungo stop di Grillo.
Molto vicina la fumata bianca per il passaggio di Bjarnason all'Empoli in prestito con diritto di riscatto. Si cercano invece acquirenti per Nielsen, che ha già manifestato il desiderio di essere ceduto per trovare maggiore fortuna altrove. Non si muoveranno invece Da Silva, Sowe e soprattutto Melchiorri.
In entrata si fa con insistenza il nome di Cristiano Del Grosso, impiegato molto poco in stagione all'Atalanta. Il giocatore sarebbe anche propenso a scendere di categoria per riavvicinarsi alla famiglia che vive in Abruzzo.
«Ripartire è sempre difficile, soprattutto quando si finisce molto bene come abbiamo fatto» – ha dichiarato dal ritiro il tecnico del Pescara, Marco Baroni – «dobbiamo avere la testa già al clima campionato. È importante continuare sulla giusta strada senza pensare a queste vacanze. Stiamo esprimendo un calcio migliore e più convinto ed è normale che anche i risultati danno una spinta in più in fatto di morale e motivazioni».
«Sono molto fiducioso» – prosegue Baroni – «perché col tempo in mezzo a tante difficoltà che non voglio ricordare siamo riusciti a costruire un gruppo, uno spirito di squadra ed un'identità ben precisa. Sono i primi passi per creare tutto il resto. Dobbiamo conservare il tutto e sappiamo che da questo punto di vista bisognerà lavorare parecchio».
Sul mercato: «dispiace parlare di dismissioni anche perché il gruppo è unito e bisogna cambiare il meno possibile, ma è chiaro che qualcuno nel corso delle settimane saluterà i compagni. Si tratta di fare delle uscite di giocatori che fin'ora sono stati penalizzati dal grande numero e che possono trovare continuità altrove».
Sulla difesa che lentamente sta trovando una certa solidità: «l'eredità degli ultimi campionati era disastrosa. Con questi numeri è impossibile fare un buon campionato e sapevamo che bisognava lavorare molto. Ora la squadra è molto più attenta e concentrata ed abbiamo beneficiato anche del nuovo modulo che ha dato copertura».
«Forse abbiamo fatto meno in attacco» – chiude Baroni – «ma abbiamo tutto il tempo per dare equilibrio alla manovra e trovare i correttivi giusti».
Ha raggiunto il ritiro infine anche Vitturini, convocato in Nazionale Under 18 per l'amichevole contro la rappresentativa Under 19 dell'Albania. Lavoro di reinserimento per Lazzari mentre Salamon è rimasto a riposo per un colpo ricevuto in allenamento.
Andrea Sacchini