PICCOLI COMUNI

Amatrice, comuni dimenticati dalle istituzioni: 50 sindaci lottano insieme

Anche rappresentanti abruzzesi per la difesa dei territori «fragili»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1042

MARCIANA. A Marciana si terrà oggi l’incontro dei sindaci che hanno aderito agli Stati Generali dei Comuni Dimenticati ad Amatrice. Ad ottobre nella città reatina i sindaci si sono riconosciuti negli stessi problemi ed hanno legato insieme le loro storie. Storie che raccontano della volontà di restare, di presidiare territori fragili, di custodire le tipicità, di proteggere le comunità che scelgono di continuare a vivere in montagna, in zone rurali o su piccole isole.
L’inizio di questa avventura è da ricercarsi nella manifestazione che il Comitato Regionale Emergenza Sanitaria Toscana organizzò lo scorso 7 dicembre a Firenze. La rete di movimenti e comitati della Toscana minore sfilò per le vie del centro capeggiata da alcuni sindaci per rivendicare il diritto alla salute e la necessità di mantenere i piccoli ospedali nelle zone disagiate. Marco Buselli sindaco di Volterra, Sergio Pirozzi, sindaco di Amatrice e Francesco La Rosa sindaco di Niscemi (CL) erano fra quei sindaci e ancora oggi ci sono.

È passato un anno ed i tagli ai servizi socio-sanitari ed ospedalieri in alcune aree non hanno fatto che aggravare il malessere: ospedali a rischio chiusura, reparti che si allontanano e al loro posto arrivano le Case delle Salute, ambulanze per le emergenze senza medico a bordo.
Pirozzi ha ricostituito il gruppo e da Amatrice, con gli Stati Generali dei Comuni Dimenticati, ha chiamato a raccolta gli amministratori che si riconoscono nel progetto di rivendicare pari dignità per i cittadini che vivono nell’Italia minore.

Il testimone della staffetta ora passa alla Toscana, ad Anna Bulgaresi sindaco di Marciana che ha raccontato come nel suo territorio la catena dell’emergenza-urgenza sia in grande sofferenza.

Lunedì Marciana ospiterà oltre 50 sindaci (anche abruzzesi) che si costituiranno in Associazione con il preciso intento di portare le istanze dei Comuni Dimenticati in tutte le sedi istituzionali nazionali e regionali.

Nell’occasione Indyground film presenterà il trailer del film,le cui riprese sono iniziate ad Amatrice e si concluderanno all’Isola d’Elba: “Sindaci Contro”. Nel film verrà documentato il percorso storico e sociale di questi Sindaci che non chiedono l’elemosina. Chiedono semplicemente il rispetto dell’articolo 32 della Costituzione.