SERIE B

Delfino Pescara. Allarme Melchiorri alla ripresa: Baroni prega per il suo campione

L'attaccante soffre di lombalgia ma potrebbe recuperare per il Frosinone

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1276




PESCARA. Piccolo allarme in casa Pescara in vista del match importantissimo di domenica col Frosinone. Alla ripresa degli allenamenti infatti Melchiorri ha lavorato soltanto a parte a causa di una lombalgia. Lo staff medico biancazzurro è fiducioso sul recupero dell'ex attaccante del Padova, che fin'ora nel grigiore più assoluto ha rappresentato una delle uniche vere note lieta della stagione biancazzurra (insieme ai soli Aresti, Memushaj e Maniero, ndr). Con il gruppo Bunoza (ma non è pronto, ndr) mentre Nielsen prosegue il lavoro personalizzato. Ancora out i lungodegenti Da Silva, Caprari e Milicevic. Assenti i nazionali Boldor, Bjarnason, Memushaj, Zampano e Politano. Proprio dagli impegni infrasettimanali di Romania, Albania ed Islanda, Baroni sarà costretto (questa volta non per scelta tecnica, ndr) a presentare la 14esima formazione diversa in altrettante gare di campionato. Dei 5 nazionali infatti soltanto Zampano e Politano potranno essere a disposizione, anche se soltanto da venerdì. Dalle scelte del mister verrà fuori un centrocampo rivoluzionato rispetto la vittoria di Brescia, con i soli Appelt Pires, Selasi, Salamon ed il primavera Torreira a giocarsi le 3 maglie da titolari (anche Lazzari è out per squalifica, ndr). Tutta da verificare la possibilità di confermare il 4-4-2 di sabato scorso, con Pasquato che ricoprirebbe il ruolo di fantasista dietro al tandem Melchiorri-Maniero (appare improbabile un'altra panchina del centravanti napoletano dopo l'exploit di Brescia, ndr). Più facile il ritorno al 4-3-3 con Politano (o Sowe, ndr) esterno.
Di fronte ci sarà un Frosinone zeppo di ex: Pigliacelli, Zanon, Daniel e Matteo Ciofani, Soddimo, Gessa e Schiavi.
Oggi doppia seduta di allenamento a porte aperte al Vestina di Montesilvano.

Andrea Sacchini