SERIE B

Delfino Pescara. Baroni guarda al Bari per dimenticare Carpi: «cambieremo atteggiamento»

Non ci saranno grandi novità di uomini e di ruoli: «non c'è il tempo...»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1375

PESCARA. Dopo l'ultimo allenamento in Abruzzo la squadra partirà nel primo pomeriggio alla volta di Bari per la gara di domani sera allo stadio San Nicola contro i galletti. L'atmosfera non è delle migliori, con le sensazioni di paura e tensione chiaramente avvertiti nell'aria e scaturiti dallo storico 0-5 subito all'Adriatico sabato con il Carpi.
«Il mini-ritiro in hotel è stata un'occasione buona di confronto» – ha raccontato nella consueta conferenza stampa pre-gara il tecnico del Pescara, Marco Baroni – «anche perché il tempo di lavorare sul campo era poco in vista di Bari. La squadra in campo col Carpi è rimasta passiva e non era mai capitato in precedenza. Il 5-0 è stato pesantissimo ma al di là dei gol quello che ha fatto male è stato l'atteggiamento».
«Venivamo da 2 vittorie poi è arrivata Vicenza» – prosegue il mister biancazzurro – «siamo arrivati ad una sconfitta dettata anche da episodi che non voglio ricordare ed è inutile farlo. Sono qui per costruire con i ragazzi insieme a tante difficoltà ma sono convinto di riuscire a trovare la strada giusta. Dobbiamo sbagliare il meno possibile, perché sull'errore in Serie B vieni punito».

Problema più mentale o fisico? «Sono convinto che non sia fisico perché ci siamo sempre allenati. Ci sono però ancora delle situazioni di giocatori non al top della condizione come Salamon che aveva nelle gambe solo 3 allenamenti e da quando è arrivato ha avuto diversi problemi fisici. Spetta a me però trovare le giuste soluzioni».
Si è ipotizzato nelle ultime ore un cambio di modulo, ma Baroni resta fedele al 4-3-3: «cambieremo qualcosa più dal punto di vista dell'atteggiamento che altro. Non ci saranno stravolgimenti perché non c'è stato il tempo di lavorare su nuove situazioni. Ora abbiamo bisogno di certezze e continuità».
Di fronte ci sarà il Bari. Avversario che da solo fornisce grandi motivazioni per un eventuale riscatto: «il Bari ha una squadra importante con un attacco forte ed un pubblico caldissimo. Le componenti per tirare fuori il nostro meglio ci sono tutte».

Andrea Sacchini