SERIE B

Delfino Pescara. Stasera al Menti Baroni cerca il tris, ma il Vicenza non vuole fare sconti

Lopez carica il suo Vicenza: «il Pescara va in grande difficoltà se pressato...»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2392







PESCARA. Dopo i poker rifilati a Virtus Entella e Crotone per il Pescara è tempo di conferme questa sera al Romeo Menti contro gli “amici” del Vicenza. Le 2 tifoserie sono gemellate da oltre 25 anni ma sia i biancazzurri sia i biancorossi hanno bisogno disperato di punti. Il Pescara per agganciare il treno play-off e centrare la terza vittoria consecutiva in campionato, che fino a 3 settimane fa dopo le prime giornate negative sembrava pura utopia. Il Vicenza invece dopo un buon inizio si è un po' perso ed in campo deve riscattare la debacle della settimana scorsa a Lanciano (4-0 senza appello, ndr).
Sono 19 i precedenti al Menti con il bilancio a favore dei veneti: 8 a 4 con 7 pareggi. L'ultimo successo degli abruzzesi risale al 18 gennaio del 2006 (rete decisiva di Speranza, allenatore Simonelli, ndr) mentre 1-1 nell'ultimo confronto il 26 novembre 2011 (in gol Paro e Soddimo, allenatore Zeman, ndr).
Scelte di formazione pressoché fatte per Marco Baroni, che dovrà rinunciare allo squalificato Grillo ed agli infortunati Brugman, Bunoza, Venuti e Caprari. In porta fiducia ad Aresti con la linea di difesa a 4 formata da Cosic e Zuparic centrali e Pucino e Grillo a protezione delle corsie esterne. A centrocampo Appelt Pires metodista con Bjarnason (nettamente in vantaggio su Lazzari, ndr) e Guana interni. In avanti tutto confermato con Melchiorri terminale d'attacco supportato ai lati dalla velocità e dalle idee di Politano e Pasquato.
Mister Baroni ha convocato i portieri Aldegani, Aresti e Fiorillo; i difensori Pucino, Salamon, Boldor, Cosic, Zuparic, Pesoli e Zampano; i centrocampisti Appelt Pires, Guana, Lazzari, Nielsen, Bjarnason e Memushaj; gli attaccanti Pasquato, Sowe, Pogba, Maniero, Melchiorri e Politano.

VICENZA: «IL PESCARA VA IN DIFFICOLTÀ SE PRESSATO»
Nel Vicenza scelte di formazione quasi fatte, con il modulo che dovrebbe passare ad un più compatto 4-3-1-2 con Di Gennaro trequartista a supporto del tandem formato da Ragusa e Cocco.
«Penso che in otto partite questo Vicenza abbia sbagliato il secondo tempo contro il Lanciano» – ha raccontato al sito ufficiale del club il tecnico Giovanni Lopez – «I quattro gol non ci hanno destabilizzato. Il primo tempo la squadra lo ha fatto, anche se non con la solita incisività e aggressività. Ho provato in settimana qualcosa di diverso per dare più peso all’attacco, può essere un’idea come anche no. Sulla posizione di Di Gennaro vedremo, non voglio nemmeno esasperare questo concetto. L’importante sarà l’aspetto mentale, la ferocia, il furore con cui riusciremo a giocare».
Sui problemi di questo Vicenza e sulle possibili scelte di formazione: «il problema riguardo questa squadra, e che a volte sfugge, è che è stata costruita un mese fa. Un problema che va superato ma ci vuole tempo. Giacomelli partirà dalla panchina, mentre ho dei dubbi sia in difesa che a centrocampo. E’ la prima volta che ho dei dubbi, domani mattina verificherò. Dietro, complice la squalifica di Gentili potrò comunque scegliere tra Figliomeni e Brighenti che è recuperato. Mi riservo ancora delle valutazioni».
L'undici abruzzese non è il miglior avversario da affrontare... «il Pescara è un avversario difficile, ho rivisto la gara che hanno disputato contro il Crotone, sembra un paradosso ma se il Crotone fa quattro gol nella prima mezz’ora non ha rubato nulla. Pertanto bravi loro a non subire gol e bravissimi a farne alla prima occasione. È una squadra che va aggredita perché se la si lascia giocare non ti fa uscire da metà campo; per questo dovremo restare corti. L’importante sarà giocare e fare le cose da squadra».
Mister Lopez ha convocato i portieri Bremec, Truant e Vigorito; i difensori Alhassan, Brighenti, Camisa, Figliomeni, Garcia, Laverone; i centrocampisti Sampirisi, Cinelli, Di Gennaro, Gerbaudo, Lores, Moretti, Sbrissa, Sciacca e Urso; gli attaccanti Cocco, Giacomelli, Ragusa e Spiridonovic.
La gara verrà diretta da Gianluca Aureliano della sezione di Bologna. Guardalinee Citro e Villa. Fischio d'inizio questa sera alle ore 20,30 allo stadio Rometo Menti di Vicenza.

PROBABILI FORMAZIONI (STASERA ORE 20,30)
VICENZA (4-3-1-2): Bremec; Garcia, Camisa, Figliomeni, Laverone; Sbrissa, Sciacca, Sampirisi; Di Gennaro; Ragusa, Cocco. Allenatore: Lopez.
PESCARA (4-3-3): Aresti; Pucino, Cosic, Zuparic, Zampano; Guana, Appelt Pires, Bjarnason; Politano, Melchiorri, Pasquato. Allenatore: Baroni.
ARBITRO: Gianluca Aureliano della sezione di Bologna (Citro-Villa).

Andrea Sacchini