SERIE B

Virtus Lanciano. D'Aversa si coccola “bomber” Vastola: «rappresenta un esempio per tutti»

I frentani segnano sempre ma subiscono troppo: la difesa deve migliorare

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1267

LANCIANO. Spesso l'uomo della provvidenza è sempre quello che non ti aspetti. Gaetano Vastola (123 partite ed 11 gol da quando è in maglia rossonera tra Prima Divisione e Serie B, ndr), mai si sarebbe aspettato un pomeriggio come quello di Cittadella. Tripletta, pallone e 3 punti riportati in Abruzzo al termine di 90 minuti che resteranno per sempre scolpiti nella testa del centrocampista di Pompei. È lui l'eroe ed il simbolo della Virtus Lanciano che non muore e che non molla mai.
«Vastola» – ammette il tecnico dei rossoneri, Roberto D'Aversa – «non doveva giocare ma alla fine ha conquistato il posto da titolare con una settimana di lavoro estremamente positiva. Lui ha giocato lunedì e secondo le intenzioni iniziali doveva iniziare dalla panchina. È un professionista esemplare ed è un esempio per tutti ma al di là della sua tripletta credo che il 3-2 rappresenti il risultato più giusto. Nel primo tempo meglio noi anche se siamo stati puniti da nostre ingenuità. Nella ripresa meglio loro ma abbiamo avuto il merito di trovare i gol vittoria».

Nonostante la prima vittoria lontana dal Biondi, per la Virtus Lanciano non è tempo di calare la concentrazione. I rossoneri, migliore attacco della categoria con 12 centri, segnano sempre e contro ogni avversario danno la concreta impressione di poter far male. In difesa però resta ancora qualcosa da registrare. Troppe infatti le reti subite, ben 13 che fanno quella del Lanciano la seconda peggior difesa del campionato dietro solo al Varese. I tanti infortuni delle ultime settimane (Ferrario ed Amenta, ndr) rappresentano un'attenuante non di poco conto ma non tutto può essere imputato alla sfortuna. A D'Aversa il compito di migliorare l'unico punto debole al momento della sua squadra, che al di là di ogni difficoltà sta disputando il torneo auspicato alla vigilia.
I frentani torneranno ad allenarsi oggi in vista del match di domenica prossima col Vicenza. Da valutare i tanti infortunati soprattutto in difesa.

Andrea Sacchini