SERIE B

Delfino Pescara. Rivoluzione forzata per Baroni: con l'Entella out Melchiorri e Salamon

In dubbio Politano e la settimana prossima ci sono anche le nazionali...

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1503


PESCARA. Leziosi sotto porta, centrocampo lento ed impacciato e difesa colabrodo. A testimonianza però che i guai non finiscono mai, in casa Pescara c'è da affrontare anche la grana infortunati ed indisponibili. Melchiorri, di gran lunga il migliore in campo a Catania, non ha ancora recuperato dalla contusione all'inguine. L'ex Padova e Giulianova però non è il solo in dubbio per il match interno con la Virtus Entella. Salamon lamenta ancora guai fisici (sarà forse recuperato per il Crotone, ndr) mentre Maniero nonostante il probabile recupero non sarà al 100% della condizione. Stesso discorso per Memushaj. A questi va aggiunto anche Politano, che per un edema al ginocchio tornerà pienamente agli ordini di mister Baroni soltanto venerdì.
Una vera e propria ecatombe di titolari che, in aggiunta allo scarso stato di forma di alcuni uomini, costringerà l'ex tecnico della Virtus Lanciano a rivoluzionare l'undici di partenza ed a fare di necessità virtù. In difesa Cosic dovrebbe ritrovare una maglia da titolare al fianco di Zuparic a discapito di Pesoli. In difesa probabile conferma per Zampano con Grillo ancora in panchina. A centrocampo inamovibili Bjarnason ed Appelt Pires, per l'ultimo posto da mezz'ala il ballottaggio è serrato tra Nielsen e Guana. In avanti Caprari unico certo titolare con gli altri 2 posti che verranno occupati in base alle condizioni fisiche degli attaccanti (Melchiorri, Maniero, Politano, Pasquato e Sowe, ndr).
Non va esclusa però a priori la possibilità di affidarsi ad un 3-5-2 di partenza nonostante nell'ultima conferenza stampa Baroni abbia fatto un po' di pretattica confermando piena fiducia al 4-3-3.
«Dobbiamo migliorare tutti io per primo» – ha dichiarato in conferenza stampa Gabriel Appelt Pires – «dobbiamo tutti prendere fiducia e giocare più convinti di quanto lo siamo ora. Certo ora la difesa è sotto accusa, ma ci si difende tutti insieme. Dobbiamo migliorare di squadra».
A Catania si è visto forse l'Appelt Pires migliore della stagione: «davanti ad un pubblico caldo mi piace tantissimo giocare. Ho molti più stimoli e scendere in campo a Catania è stato molto bello per me. La pressione è sempre una buona cosa quindi mi aspetto e vorrei uno stadio Adriatico pieno».
«Ci manca soltanto la vittoria per iniziare la stagione» – ha chiuso l'ex regista di Juventus e Spezia – «è un passo importante e dobbiamo approfittare del fatto di giocare in casa. Non dimentichiamoci però della prestazione perché la vittoria ed i punti sono solo il risultato di buone prestazioni».
La squadra intanto prosegue gli allenamenti al Poggio degli Ulivi di Città Sant'Angelo in vista del match con la Virtus Entella. Politano ha effettuato la risonanza magnetica che ha escluso grosse lesioni (potrebbe tornare a disposizione domani, ndr) mentre Melchiorri verrà valutato quotidianamente. Solo terapie e piscina per Salamon mentre è rientrato in gruppo Maniero. Si è nuovamente infortunato Milicevic per una distorsione alla caviglia sinistra a seguito di uno scontro di gioco in allenamento.
Andrea Sacchini