SERIE B

Virtus Lanciano. Con il Bari D'Aversa ritrova Thiam: ballottaggio serrato con Cerri

Stasera il grande calcio al Biondi. Bari: Mangia si gioca la panchina

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1471




LANCIANO. Notte di stelle al Biondi per Virtus Lanciano-Bari. Gli abruzzesi, dopo il pesantissimo 5-1 subito nell'ultimo match interno ad opera del Frosinone, vogliono dare continuità di risultati e prestazioni al buon punto di Brescia. Per lanciare l'assalto ai galletti, sulla carta una delle formazioni meglio attrezzate per il salto di categoria, il tecnico Roberto D'Aversa avrà una freccia in più a disposizione del suo arco. È stato infatti accolto il ricorso sulla squalifica di 3 giornate a Thiam, che dunque torna a disposizione già dal match di questa sera. Il senegalese è in leggero vantaggio su Cerri per guidare l'attacco dei rossoneri. Il giovane talento del Parma però si è ben comportato nelle ultime uscite timbrando entrambe le reti della Virtus. Per il resto scelte di formazione quasi obbligate per l'ex giocatore di Milan e Siena che dovrà rinunciare per infortunio a Paghera, Piccolo, Amenta, Ferrario e Pinato. Assenze pesantissime ma ormai D'Aversa da settimane è abituato a fare di necessità virtù. In difesa pare scontato l'impiego di Aquilanti difensore centrale con Conti confermato terzino. A centrocampo fiducia a Bacinovic e Vastola mentre sugli esterni d'attacco spazio alla velocità ed alla sostanza di Gatto e Grossi.

BARI: MANGIA SI GIOCA LA PANCHINA A LANCIANO
Non vive un momento felice il Bari, con il tecnico Devis Mangia che al Biondi si gioca la propria panchina dopo un inizio di stagione deludente (2 vittorie, 1 pareggio e 2 sconfitte, ndr)
«Chi non lo ricorda – dice al sito ufficiale del club Marino Defendi – facemmo una rimonta incredibile. Andammo negli spogliatoi sotto di due reti. Il tecnico Torrente ci strigliò e incitò a non mollare perché la partita non era chiusa. Tornati in campo, al primo minuto della ripresa, subimmo il terzo gol. Altri si sarebbero limitati a non prenderne più. Noi reagimmo con determinazione e voglia di non uscire sconfitti. Per me fu una giornata particolare perché segnai la rete del pareggio che fu anche la mia prima stagionale e prima al San Nicola. Diciamo che è un bel ricordo. Ma resta sempre un ricordo. Adesso dobbiamo pensare ad un’altra partita. A questo momento».
Che partita sarà? «Di fronte avremo una squadra quadrata, messa bene in campo. Dovremmo stare attenti alle palle inattive dove hanno sempre dimostrato di essere abili. Molto però dipenderà da noi stessi. In serie B non esistono partite facili soprattutto in un campionato come questo dove non ci sono teste di serie e nemmeno squadre materasso. Abbiamo le caratteristiche per mettere chiunque in difficoltà ma dobbiamo tirarle fuori. Dobbiamo restare concentrati, aggressivi ed equilibrati per tutti i novanta minuti».
Terza partita in otto giorni. «Vale anche per il Lanciano. Non vogliamo crearci alibi. Abbiamo recuperato bene la fatica della gara con il Livorno dove il caldo ha condizionato molto il rendimento. Stiamo fisicamente bene e lo si vede anche dal lavoro che svolgiamo in settimana. Di benzina nelle gambe ne abbiamo tanta. Sarebbe preoccupante il contrario considerato che stiamo ad inizio stagione».
L'ex mister del Palermo ha convocato i portieri Guarna, Donnarumma e Micai; i difensori Sabelli, Rossini, Ligi, Contini, Filippini, Camporese e Calderoni; i centrocampisti Romizi, Donati, Sciaudone, Stevanovic, Minala, Wolski, Defendi e Gomelt; gli attaccanti De Luca, Caputo, Stoian e Rozzi.
Virtus Lanciano-Bari verrà arbitrata da Filippo Melchiori della sezione di Ferrara. Guardalinee Alessio Tolfo e Luca Mondin. Fischio d'inizio questa sera alle ore 20,30 allo stadio Guido Biondi di Lanciano.

Andrea Sacchini