CALCIO

Under 21. Valanga azzurrina sul Cipro a Castel di Sangro: 7-1 e qualificazione ai play-off

Vantaggio cipriota poi dilaga l'Italia. Al Patini 4mila tifosi

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1192





CASTEL DI SANGRO. Missione compiuta. Dopo l’emozionante rimonta di venerdì con la Serbia, la Nazionale Under 21 travolge con un perentorio 7-1 Cipro e conquista la qualificazione ai play off dell’Europeo in programma l’8 e il 14 ottobre. Venerdì a Nyon l’Italia si presenterà al sorteggio da testa di serie. Intanto gli Azzurrini possono festeggiare una qualificazione sofferta quanto meritata e il primo posto in un girone di ferro, con due nazionali come Belgio e Serbia tra le migliori nel panorama mondiale. Un cammino ricco di insidie fino all’ultima curva, con il gol di Cipro a gelare il pubblico di Castel di Sangro prima di una nuova rimonta e della pioggia di gol arrivata nella ripresa a sottolineare l’immenso divario tecnico tra le due squadre.
Per l’ultima gara del girone Di Biagio si affida ad una formazione con quattro nuovi innesti rispetto a quella che ha battuto la Serbia, con l’inserimento di Sabelli sulla sinistra e di Rugani al centro della difesa al fianco di Bianchetti, suo compagno di reparto nell’Empoli. In mezzo al campo c’è il rientro di Viviani dopo la squalifica, mentre Bernardeschi – ottima la sua prova – trova spazio in avanti, chiamato con Berardi e Battocchio a supportare Belotti. Cipro difende con dieci uomini nella sua metà campo e nei primi venti minuti Mytidis è chiamato a salvare per due volte il risultato su Battocchio. Sembra una partita a senso unico, ma alla mezzora arriva come una doccia gelata il gol degli ospiti, con Sotiriou che raccoglie un lento traversone dalla sinistra, sovrasta Sabelli e con un violento colpo di testo manda il pallone alle spalle di Bardi. Come venerdì con la Serbia l’Italia è costretta a rincorrere e anche stavolta è Belotti a suonare la carica, ma al 36’ il suo sinistro al volo lambisce il palo. Al 41’ Bernardeschi sceglie il momento migliore per realizzare la sua prima rete con l’Under 21: lancio spiovente di Sturaro e tocco morbido di testa dell’attaccante della Fiorentina a scavalcare Mytidis. Passano cinque minuti e arriva il 2-1. Il merito stavolta è di Davide Zappacosta, che dopo un’irresistibile discesa sulla destra mette un bel pallone in mezzo e trova la sfortunata deviazione nella propria porta di Panayiotou.
Scrollatasi di dosso la paura, l’Italia torna dagli spogliatoi con la ferma intenzione di chiudere la partita. Al 3’ Mytidis respinge una conclusione a botta sicura di Battocchio, poi all’11’ Sturaro con un gran sinistro dalla distanza mette a segno il suo primo gol con l’Under 21 e scaccia gli ultimi fantasmi. A completare la festa ci pensano Belotti con un bel diagonale dal limite dell’area, il neo entrato Dezi , anche lui al primo centro in maglia azzurra, Longo e Rugani, che in girata fissa il risultato sul 7-1. Si vola ai play off, nel mirino un posto nella fase finale di Euro 2015 e poi il pass per i Giochi Olimpici di Rio 2016.
“Questi ragazzi hanno fatto una piccola impresa – sottolinea Di Biagio mentre allo stadio ‘Teofilo Patini’ i fuochi d’artificio salutano il successo degli Azzurrini – sono stati fantastici sin dal primo giorno e oggi siamo molto contenti, anche se non abbiamo fatto ancora niente”. La dedica è per Demetrio Albertini, Arrigo Sacchi e Maurizio Viscidi: “Sono stati loro a volermi qui – aggiunge il tecnico, che negli spogliatoi ha ricevuto le telefonate di congratulazioni da parte del numero uno del CONI Giovanni Malagò e del presidente della FIGC Carlo Tavecchio – spero di poter regalare altre soddisfazioni. Al di là di chi incontreremo ai play off dovremo cercare di crescere e migliorarci, anche se oggi abbiamo creato davvero tanto. Siamo partiti bene e alla prima disattenzione abbiamo subito il gol. La reazione come sempre è stata buona, ma non sempre si riesce a rimontare e in futuro dovremo cercare di andare in vantaggio”.

ITALIA-CIPRO 7-1 (primo tempo 2-1)
ITALIA (4-2-3-1) Bardi; Zappacosta, Bianchetti, Rugani, Sabelli; Sturaro, Viviani (dal 30’ s.t. Crisetig); Berardi (dal 15’ s.t. Dezi), Bernardeschi, Battocchio; Belotti (dal 19’ s.t. Longo). A disposizione: Leali, Antei, Biraghi, Baselli. Ct: Di Biagio.
CIPRO (4-3-3) Mytidis; Moulazimis (dal 21’ p.t. Panayiotou), Christofides, Ioannou, Efthimiou; P. Theodorou (dal 15’ s.t. Poutziouris), Froxylias, Kyprianou; Sotiriou, Z. Theodorou, Roushias. A disposizione: Panayi, Kousoulos, Themistocleous, Kosmas, Demetriou. Ct: Hadjiloukas.
ARBITRO: Amhof (Svizzera).
NOTE: presenti sugli spalti circa 4mila spettatori. Ammoniti: Panayiotou, Roushias. MARCATORI Sotiriou (C) al 29’, Bernardeschi (I) al 42’, autogol di Panayiotou (C) al 47’ p.t.; Sturaro (I) all’11’, Belotti (I) al 16’, Dezi (I) al 25’, Longo (I) al 31’, Rugani (I) al 35’ s.t.