CALCIO

Nazionale. Primo ostacolo Europeo per gli azzurri di Conte: martedì in Norvegia

Buoni segnali dall'amichevole di Bari con l'Olanda ma ora si fà sul serio

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1262




COVERCIANO. Dopo il successo nell’amichevole con l’Olanda e il convincente esordio di Antonio Conte sulla panchina della Nazionale, gli Azzurri si sono rimessi subito al lavoro per preparare il debutto nelle qualificazioni europee in programma martedì sera ad Oslo con la Norvegia. La squadra, tornata nella tarda mattinata a Coverciano, ha sostenuto nel pomeriggio una seduta di allenamento a porte chiuse. Ad Oslo Conte dovrà rinunciare allo squalificato Marchisio (che ha già lasciato il ritiro per fare ritorno a Torino, ndr) e a Chiellini, che si è sottoposto ad una risonanza magnetica di controllo che non ha evidenziato un miglioramento dell'edema al soleo sinistro e che lo costringe al forfait per la sfida con la Norvegia. Il difensore sarà indisponibile ad Oslo ma rimarrà insieme ai compagni fino al giorno della partita. Il Ct spera invece di poter avere a disposizione Stephan El Shaarawy, alle prese con un trauma distorsivo alla caviglia sinistra e assente con l’Olanda: “Gli faremo fare lavoro differenziato – ha dichiarato in conferenza stampa il responsabile dello staff medico Enrico Castellacci – e se il ragazzo risponderà bene domani potrebbe essere aggregato al gruppo".
Ha svolto lavoro defaticante anche Daniele De Rossi, che nell’amichevole del ‘San Nicola’ ha riportato un lieve trauma contusivo al collaterale del ginocchio sinistro: “Si è formato un ematoma – ha spiegato Castellacci – ma non ci preoccupa in modo particolare”. In serata gli Azzurri hanno fatto il tifo davanti alla Tv per la Nazionale Under 21, che a Pescara ha superato in rimonta 3-2 la Serbia staccando il biglietto per gli Europei 2015 in Repubblica Ceca. In tribuna sugli spalti dell'Adriatico c'erano anche il Team Manager Gabriele Oriali e Mauro Sandreani.