SERIE B

Pescara calcio. Più vicino Lazzari. Difficile Buchel. Bjarnason: pista Empoli fredda

In uscita Sforzini è più vicino alla Salernitana. Quasi impossibile piazzare Vukusic

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3440





PESCARA. In casa Pescara continuano le grandi manovre in entrata ed in uscita per rendere più competitivo l'organico a disposizione di Marco Baroni. Definita la cessione di Marco Capuano al Cagliari di Zeman (manca ancora qualche piccolo dettaglio relativo alla formula che dovrebbe essere prestito oneroso con eventuale diritto di riscatto a fine campionato, ndr), c'è da trovare l'accordo con il club sardo per il prestito del difensore Del Fabro. Il Delfino spinge per un prestito con diritto di riscatto mentre ovviamente il Cagliari vorrebbe inserire il controriscatto per evitare di perdere ingenuamente un buon prospetto per il futuro.
A centrocampo tutto dipende da Brkir Bjarnason, che a più riprese ha chiarito la propria volontà di andar via per ritentare l'avventura in Serie A o all'estero. Di offerte vere e proprie però neanche a parlarne, con il timido interessamento dell'Empoli che si è raffreddato nelle ultime ore dopo le importanti richieste del Delfino e la poca convinzione sulle qualità del giocatore da parte dei toscani.
L'obiettivo numero uno resta sempre lo juventino Buchel (difficile, ndr) mentre Lazzari, dato in uscita dal Novara che aspetta buone nuove sul ripescaggio in B, è più abbordabile. Il centrocampista tra l'altro ieri non ha preso parte né dal primo minuto né in panchina all'amichevole che i piemontesi hanno disputato col Chieri. La partenza dell'islandese, però, schiuderebbe le strade all'ingaggio anche di un terzo centrocampista centrale.


Confermato dal patron Daniele Sebastiani anche l'arrivo di Riccardo Improta nonostante l'infortunio partito diversi giorni fa in ritiro con il Genoa.
In uscita altro riavvicinamento tra Sforzini e la Salernitana, con il sodalizio granata che avrebbe alzato la propria offerta triennale all'attaccante. Disperata invece la situazione Vukusic, che guadagna uno stipendio sproporzionato per la B e per i parametri del Pescara e che non ha alcun mercato né in Italia né all'estero.
Infine già da qualche giorno è iniziato al Poggio degli Ulivi di Città Sant'Angelo il ritiro della Primavera biancazzurra che in questa stagione è stata affidata al Campione del Mondo Massimo Oddo. Convocati i portieri Parente (98), Kastrati (97) e Agresta (96); i difensori Seme (97), De Cinque (97), BAlzano (97), Ventola (97), Di Sabatino (97), Orlando (97), Schiazza (96), Vitturini (97), Milillo (97), Gueye (96), Sanni (95), Di Pasquale (96) e Di Rosa (97); i centrocampisti Iorio (97), De Cerchio (97), Bosonin (96), Florimbi (96), Di Pinto (97), Marzucco (96), Di Battista (97), Di Giovanni (97), Colistro (97) e Silvestri (96); gli attaccanti Di Sante (96), Testi (97), Sardella (97), Parker (97), Guerra (97), Di Rocco (97) e Morelli (96). Confermato l'allenatore in seconda Davide Ruscitti, il collaboratore tecnico Dario Di Giannatale, il preparatore atletico Ermanno Ciotti ed il preparatore dei portieri Nino Galli.

Andrea Sacchini