CALCIO

Pescara calcio. Arriveranno solo altri 2 o 3 innesti voluti da Baroni

Giorgio Repetto non nasconde le difficoltà: altri 2 innesti poi saremo a posto

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4735




BOARIO. Dopo le polemiche delle ultime settimane ed il paventato deferimento minacciato nei suoi confronti dalla società, è finalmente iniziato anche il ritiro di Birkir Bjarnason. Il centrocampista islandese, che non ha mai fatto mistero di volere la cessione in Serie A o all'estero, dopo aver inviato un certificato medico in sede ha saltato tutta la fase di pre-ritiro a Pizzoferrato e buona parte del lavoro a Boario. L'ex Sampdoria è comunque sul mercato anche se al momento le richieste del patron Daniele Sebastiani hanno spaventato anche i più fervidi estimatori dell'islandese.
Poche novità invece in entrata, con il tandem Repetto-Pavone che ha l'assoluta necessità di chiudere al più presto con un centrocampista di categoria. Perso Laribi (ad un passo dal Bologna, ndr), Baroni ha chiesto espressamente Buchel ma sul giocatore di proprietà della Juventus ci sono diverse compagini di B agguerrite.
Si dovrà attendere invece fino a metà agosto (senza alcuna certezza di chiudere positivamente la trattativa, ndr) per arrivare al terzino Francesco Zampano, che il mister dell'Hellas Verona Mandorlini vorrebbe tenere con sé almeno fino al termine del ritiro. Nello stesso ruolo ancora nessuna notizia da Nortey Ashong della Fiorentina: in questo caso l'ostacolo principale è l'evidente attrito del giocatore viola con la dirigenza dei viola che mina ogni tipo di accordo con terzi.
Dei 7-8 acquisti minimo richiesti dal tecnico biancazzurro probabilmente ne arriveranno 2-3, considerato che ieri Giorgio Repetto ha dichiarato a Tuttomercatoweb che sostanzialmente il mercato del Pescara è aperto ad altri 2 innesti dopo gli ingaggi di Fiorillo, Pucino, Appelt Pires, Melchiorri e Dettori. Altri innesti dipenderanno molto dal futuro di Bjarnason.

LA MAGLIA DI VINCENZO ZUCCHINI ALL'ASTA PER LORENZO COSTANTINI
Lorenzo Costantini, ragazzo di vent’anni, coltivava il sogno di poter entrare a far parte del calcio professionistico. Il suo sogno lo stava realizzando, poi però un male terribile, come può esserlo la leucemia, si è presentato, impedendo al giovane calciatore di proseguire la sua carriera.
Comincia subito a curarsi ma la chemio e i farmaci sperimentali non sembrano produrre gli effetti desiderati; anche il trapianto di midollo osseo risulta inefficace.
Trasferitosi a Bologna per ulteriori assistenze mediche, ecco che si presenta l’occasione di porre fine alla sofferenze di Lorenzo. A Philadelphia, il prof. Carl June sperimenta una nuova terapia che ha già curato numerosi pazienti. L’operazione è gratuita ma il ricovero in ospedale costa 600.000 $, un costo proibitivo per la famiglia.
Il Direttore Sportivo Giancarlo Giannandrea, in collaborazione con Nicola Raguglia, Massimo Zucchini e Oscar Di Matteo, sono scesi in campo per dare anche loro un piccolo contributo attraverso una raccolta fondi destinata all’associazione “Lorenzo facci un goal”.
Consiste nella messa all’asta della storica maglietta numero 4 di Vincenzo Zucchini che, durante il 1° Memorial svoltosi allo stadio Adriatico di Pescara l’8 giugno 2014, è stata indossata dalle vecchie glorie biancazzurre, tra cui Massimiliano Allegri allenatore della Juventus. Offerte da inviare alla mail: giannandreagiancarlo@gmail.com specificando nome, cognome e cifra da offrire. Il prezzo di partenza dell’asta è di 150 €, che avrà durata da Martedì 22 Luglio ore 19.00 a Lunedì 28 Luglio ore 19.00. I metodi di pagamento verranno comunicati al vincitore dell’asta tramite e-mail.

FEDERCALCIO: LA B APPOGGERÀ CARLO TAVECCHIO
La serie B appoggerà la candidatura di Carlo Tavecchio alla presidenza della Federcalcio. Ad annunciarlo, con una dichiarazione al Gr1 Radio Rai, Andrea Abodi. "Albertini è un bravo dirigente - spiega - ma per il rilancio servono condivisione tra le leghe e modernizzazione". Dopo alcune consultazioni interne la Lega Serie B ha così sciolto le riserve annunciando il suo appoggio al presidente della Lega Nazionale Dilettanti: "La componente maggioritaria rappresentata dalle leghe in Consiglio federale impone una responsabilità forte e la Lega Serie B vuole dare il proprio contributo per l'ammodernamento del calcio" ha detto Abodi.

Andrea Sacchini