SERIE B

Pescara calcio. Fiorillo ed Appelt Pires “bloccati” da Conte: chiusura rimandata di 24 ore

Vukusic fuori dai convocati per Boario. Mascara: vicina la rescissione

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4495





BOARIO. Le dimissioni improvvise di Antonio Conte dalla panchina della Juventus hanno sconvolto in parte anche i piani del Pescara. L'atteso incontro con gli operatori di mercato bianconeri per definire i dettagli dei prestiti del portiere Vincenzo Fiorillo e del mediano Gabriel Appelt Pires è stato infatti rimandato a causa della presentazione del nuovo mister Massimiliano Allegri (ex Pescara, ndr). Pescara e Juventus però sono d'accordo praticamente su tutto e nei prossimi giorni i 2 calciatori si uniranno al ritiro di Boario. In dirittura d'arrivo anche l'affare Ashong, con il giovane terzino ghanese che arriverà in prestito dalla Fiorentina. Ancora un rinvio per quanto riguarda Francesco Dettori, che non è ancora riuscito a trovare un accordo con la Carrarese per la rescissione del suo contratto.
Ante Vukusic intanto (presente ieri a Dragonara al raduno post Pizzoferrato, ndr) non è stato convocato per il ritiro di Boario. Il giocatore, dopo aver “salutato” i compagni, è salito a bordo della propria auto per dileguarsi in grande fretta. Ennesimo autogol della dirigenza del Delfino, che neanche un mese fa aveva dichiarato di voler aspettare il giudizio del nuovo allenatore prima di optare per la dismissione del giocatore più costoso della storia del Pescara (3,8 milioni di euro pagati 2 estati fa all'Hajduk Spalato, ndr). Vukusic nel ritiro non si è mai praticamente visto ed ora non è stato neanche precettato per Boario. Per il croato a questo punto, di comune accordo con gli operatori di mercato adriatici, si dovrà trovare una destinazione gradita. Fatto tutt'altro che scontato visto l'alto ingaggio percepito. Fuori dalla lista anche Bjarnason (che ha rifiutato di partecipare al pre-ritiro di Pizzoferrato, ndr), con il quale è in atto da giorni un vero e proprio braccio di ferro con il Delfino che spinge per il deferimento del calciatore.
C'è ottimismo invece per quanto riguarda Bianchi Arce (non convocato di comune accordo con il giocatore, ndr), che dovrebbe trovare a giorni un accordo per il ritorno al Banfield in Argentina a titolo definitivo. Mascara è vicinissimo alla rescissione consensuale del contratto.
Ieri intanto la squadra ha raggiunto Boario, sede del ritiro estivo dopo la buona esperienza di nove giorni in Abruzzo a Pizzoferrato. Convocati i portieri Agresta, Aresti, Calore e Savelloni; i difensori Altobelli, Bocchetti, Boldor, Capuano, Cosic, Karkalis, Pesoli, Scrugli e Zuparic; i centrocampisti Mancini, Nielsen, Selasi, Torreira, Silvestri e Paolucci; gli attaccanti Barbuti, Caprari, Cutolo, Da Silva, Maniero, Politano, Sforzini e Sowe.
Amichevoli: domenica i biancazzurri affronteranno una selezione di dilettanti spagnoli (non la formazione dei brasiliani svincolati in cerca di squadra come erroneamente scritto ieri, ndr), mentre il 27 appuntamento sempre a Boario contro il Lumezzane, formazione militante nel campionato di Lega Pro.
Andrea Sacchini