SERIE B

Virtus Lanciano. Il mercato stenta ancora a decollare: sfuma anche Petagna

Sabato Virtus in campo per Lorenzo: raccolta fondi con la prima squadra

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2407





LANCIANO. Il momento di mercato non è dei più favorevoli per il Ds Luca Leone che con i pochi fondi a disposizione cerca il terzo miracolo consecutivo in Serie B al cospetto di formazione di ben altro cabotaggio e potenzialità economiche. Ieri infatti è ufficialmente sfumato il passaggio in rossonero di Andrea Petagna, promettente centravanti scuola Milan che è passato in prestito al Latina. Un vero peccato anche perché negli ultimi giorni la Virtus Lanciano aveva trovato un accordo di massima con il Diavolo. Fondamentale però è stata la volontà del giocatore che ha sposato il progetto del Latina rifiutando le proposte degli abruzzesi e del Crotone.
Oltre ad alcuni colpi da piazzare a centrocampo ed in attacco (al momento la rosa è inadeguata numericamente alla serie cadetta, ndr), c'è da valutare anche la possibilità di acquistare un altro portiere che possa fare concorrenza al confermatissimo Branescu. Nelle ultime ore circola il nome dell'estremo difensore del Catanzaro Giacomo Bindi, autore di una buona stagione in Calabria.
Nessuna novità neanche per quanto riguarda la decisione della Figc di ammettere al super corso da allenatore di Coverciano Roberto D'Aversa, che attenderà fiducioso fino a giovedì. Nel weekend presentazione ufficiale a stampa e tifosi del neo-allenatore della Virtus Lanciano.
Intanto terzo giorno di lavoro in città per i frentani diviso tra piscina la mattina e palestra nel pomeriggio.
Sabato infine importante appuntamento a partire dalle ore 19,00 al campo Villa delle Rose dove si svolgerà un triangolare di beneficenza in favore di Lorenzo Costantini. In campo amici di Lorenzo, ex giocatori della Berretti Virtus Lanciano ed alcuni ragazzi della città. Presente al gran completo la prima squadra capitanata da Carlo Mammarella. Per l'occasione saranno raccolti fondi da destinare all'operazione salvavita di Lorenzo.

Andrea Sacchini