CALCIO

Teramo calcio. “Che Diavolo aspetti?”. Novità per la nuova campagna abbonamenti

Prezzi che oscillano dai 60 euro della Curva ai 380 del settore Vip

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3103





TERAMO. La presentazione della campagna abbonamenti ha aperto ufficialmente per la S.S. Teramo Calcio, la stagione sportiva 2014/15, quella che riconsegnerà alla città il punto più alto mai toccato dal calcio biancorosso, la Serie C unica.
L’incantevole cornice dell’Auditorium comunale “San Carlo”, alla presenza di stampa e tifosi, ha accolto il primo step e un accattivante claim, dal titolo “Che Diavolo aspetti?”, ha suscitato i primi consensi.
Realizzata dalla “Veri.comm Srl”, propone prezzi che oscillano dai 60 euro per la “Curva” ai 380 euro per il settore di “Tribuna VIP”, quest’ultimo contraddistinto dalla possibilità di accedere all’area hospitality e dalla cena natalizia con la squadra (in allegato il profilo tariffario completo).
L’abbonamento “Famiglia”, acquisibile previa consegna dello stato di famiglia anagrafico, costituisce un’ulteriore opportunità, accogliendo sino ad un massimo di quattro persone del nucleo famigliare che, ad esempio, potrebbero seguire un intero campionato a soli 100 euro nel settore di “Curva”.
Il sito internet ufficiale del club è stato profondamente rivisitato ed è on-line dal pomeriggio di ieri, con tante curiosità tutte da scoprire ed una veste “social”, come confermato dall’addetto stampa Marco De Antoniis. Pronto a cominciare una nuova avventura sportiva il presidente Luciano Campitelli: «Inizia oggi – le dichiarazioni del patron - il settimo anno sotto la
mia presidenza, un traguardo che mai avremmo potuto immaginare di centrare quando con Ercole Cimini e gli altri amici, nell’estate del 2008, decidemmo di investire sul calcio a Teramo. Il percorso sinora intrapreso ci ha regalato quattro promozioni e due finali playoff, ma nella prossima annata il primo obiettivo sarà quello di consolidarci nella Lega Pro unica, imparandola a conoscere meglio al fianco di realtà blasonate, molte delle quali hanno affrontato diversi campionati di Serie A e B. Noi ci siamo e vogliamo rimanerci togliendoci magari belle soddisfazioni, ma per farlo abbiamo bisogno del calore della nostra gente che dovrà trasformare il “Bonolis” in un fortino
inespugnabile».
Il presidente ha poi voluto rimarcare i sacrifici della proprietà e, nel contempo, la poca vicinanza della città, sottolineando come: «Ancora una volta abbiamo adempiuto con largo anticipo all’iscrizione del club, mentre piazze storiche come Mantova, Padova e Reggina, con alle spalle quasi cinquanta campionati nella massima serie, stanno incontrando difficoltà unitamente a molte altre. Nella delicata congiuntura economica attuale, già questa deve essere considerata
un’importante vittoria. Eppure mi dispiace constatare come non ci sia un solo sponsor tutto teramano tra quelli principali. Rimango ambizioso per natura, ma se vogliamo crescere dobbiamo farlo tutti, indistintamente, perché questa categoria è un bene troppo prezioso».
Sul discorso abbonamenti: «Abbiamo praticato prezzi realmente concorrenziali, tanto che tra le sette società che hanno sinora presentato la campagna abbonamenti in Lega Pro, possiamo contare sulla seconda tariffa più vantaggiosa nel settore di Tribuna Laterale e sulla più economica in assoluto nei “Distinti” e in “Curva”, senza dimenticare la possibilità di un’ulteriore comodità offerta dai Voucher. Il primo passo l’abbiamo fatto, ora tocca ai tifosi rispondere con la passione e l’entusiasmo che li ha sempre contraddistinti».
E l’acquisto dell’attaccante Alfredo Donnarumma, presentato a sorpresa a fine conferenza, con l’esperienza cadetta di Cittadella e le quattordici marcature con il Como timbrate due anni fa, è lì a testimoniarlo. Da oggi, venerdì 4 luglio, sarà possibile acquistare l’abbonamento unicamente presso la sede sociale di via Oberdan, 23.