CALCIO

Serie B. Accordi e buste: Pescara e Virtus Lanciano hanno risolto le comproprietà

Le 2 abruzzesi scelgono l'allenatore. Giampaolo-D'Aversa: giorni decisivi

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2480




MILANO. Poche sorprese e tutto come previsto nell'ultimo giorno utile a Milano per risolvere le comproprietà a Milano. Il Pescara rinnova con la Roma le comproprietà di Politano e Caprari che resteranno in Abruzzo almeno per un'altra stagione. Resta a metà Ragusa che però passa al Genoa, che nei prossimi giorni potrebbe essere girare il suo cartellino al Chievo Verona. Addio anche per Rizzo, riscattato interamente dalla Reggina.
Risolto invece alle buste il destino di Bjarnason, che torna a titolo definitivo in riva all'Adriatico. Operazioni minori: un altro anno di comproprietà con la Virtus Entella per Vittiglio mentre Federico Di Francesco è stato riscattato interamente dal Parma (entrambe le squadre non hanno presentato un'offerta, ndr). Resta al Teramo infine l'attaccante Petrella.
Poco lavoro invece per la Virtus Lanciano dopo l'accordo trovato nei giorni scorsi con la Juventus per il rinnovo della metà di Thiam e Branescu e con il Lecce per Nunzella. Il Ds Luca Leone non ha trovato l'accordo col Brescia per Paghera, riscattato poi interamente alle buste dai frentani.
Borsino allenatore. In casa Pescara è attesa ad ore la fumata bianca per la firma di Giampaolo che a meno di colpi di teatro sarà il nuovo mister del Delfino. Bruciata la concorrenza di Pillon e delle varie piste estere spuntate negli ultimi giorni.
Per la Virtus Lanciano invece è tutto fatto. Per D'Aversa si aspetta soltanto l'accordo per sottoscrivere un contratto di cadenza biennale. Si attende soltanto il sì definitivo dell'ex capitano dei frentani.
Andrea Sacchini