CRISI E IMPRESE

Vertenza Rolli: in mille in corteo per difendere il contratto di lavoro

I dipendenti hanno incontrato anche il sindaco

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2555





ROSETO. Corteo ieri a Roseto degli Abruzzo in segno di protesta per l'iniziativa della direzione aziendale delle Industrie Rolli Alimentari spa di trasformare i contratti del settore industriale in contratti del settore agricolo.
C'erano tutti i dipendenti che dal primo di luglio vedranno i loro status modificati nel trattamento economico. L'operazione riguarda i circa 200 dipendenti dell'azienda e l'indotto di oltre 600 stagionali. Il corteo è arrivato nel piazzale del municipio dove ha incontrato anche il sindaco, Ennio Pavone. Secondo gli organizzatori erano presenti oltre 1000 persone. Durante il corteo molte persone, operai e non, hanno preso la parola raccontando con la loro voce il dramma che incombe su di loro
Il primo cittadino, dopo aver ascoltato le istanze dei lavoratori, le loro ragioni e loro proposte, è intervenuto confermando l’impegno suo e di tutta l’amministrazione comunale a lavorare senza sosta per trovare la migliore soluzione possibile a questa difficile situazione, auspicando però che ci sia «buon senso da parte di tutti e che siano evitate strumentalizzazioni di ogni sorta, visto che queste non aiutano in un momento così delicato nella vita economica e sociale dei lavoratori delle Industrie Rolli Alimentari s.p.a. e dell’intera città».
«E’ stata probabilmente la più grande manifestazione dai tempi delle lotte per la Monti», commenta invece Marco Borgatti. «Quel che tutti devono capire è che se l'azienda andrà avanti per questa strada centinaia di famiglie, di Roseto e non , vivranno un dramma e l'economia della nostra città sarà definitivamente messa in ginocchio. Spero che tutti i cittadini scendano in piazza nelle prossime occasioni. Tutti sono coinvolti, anche chi non lavora in quest'azienda».