SERIE B

Pescara calcio. La risposta di Zeman si fa attendere. Appuntamento alla prossima settimana

Il boemo potrebbe ricomporre con Pavone il tandem d'oro di Foggia

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3992





PESCARA. Nonostante le continue smentite di rito di Daniele Sebastiani, è chiaro che l'obiettivo numero uno per la panchina del Pescara resta Zdenek Zeman. Il boemo, che attenderà ancora per qualche giorno segnali positivi da piazze di Serie A o ambiziose di Serie B (raffreddata la pista Bologna per problemi economici dei felsinei, ndr), entro la prossima settimana dovrà dare la risposta definitiva anche al patron biancazzurro.
Sicuramente il Memorial Zucchini di domenica (ore 20,30 allo stadio Adriatico, ndr), al quale tra i tanti parteciperà anche Zdenek Zeman, può essere l'occasione importante per parlarsi e per approfondire quei contatti avuti tra il presidente ed il boemo nelle ultime settimane. Di certo il Pescara non sembra intenzionato a tirare a lungo la corda, con Zeman che dovrà dare una risposta definitiva entro e non oltre la prossima settimana. Altri rinvii però non sono da escludere a priori visto e considerato che il sì o il no del boemo era già atteso tra la giornata di martedì e mercoledì scorsi.
Il tecnico dell'ultima promozione in Serie A dei biancazzurri potrebbe formare un tandem di tutto rispetto con Giuseppe Pavone, che da qui a poche ore dovrebbe essere ufficializzato come nuovo Ds del Delfino. L'ex Foggia, Cavese ed Avellino, nell'ultima stagione stretto collaboratore di Carlo Osti nell'area tecnica della Sampdoria, è particolarmente stuzzicato dall'idea di tornare a ricoprire lo stesso ruolo che lo ha visto protagonista insieme al boemo della famosa “zemanlandia”. Ad ogni modo l'ingaggio di Pavone, che affiancherà Giorgio Repetto, non dipende dalla firma o meno di Zeman alla corte del Delfino.
Ancora tutto bloccato per quello che riguarda il mercato in entrata ed in uscita. In attesa di Zeman (o delle alternative Drago e Foscarini, ndr) si inizieranno a muovere i primi passi per l'allestimento della nuova rosa soltanto dopo la risoluzione delle comproprietà. Il Pescara dovrà mettersi d'accordo con la Roma per Caprari e Politano e con il Genoa per Ragusa.
Andrea Sacchini