CALCIO

Mondiali 2014. Esce Verratti e l'Italia si spegne. Con il Lussemburgo è soltanto 1-1

Gli azzurri partiranno oggi a mezzanotte per il Brasile

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2089




PERUGIA. Nell’ultima amichevole ufficiale prima della partenza per il Brasile, l’Italia pareggia 1-1 al Renato Curi di Perugia contro il Lussemburgo. Gli Azzurri, subito in vantaggio con gol di Marchisio al 9’, sfiorano il gol in altre occasioni, colpendo due traverse nella ripresa prima con Balotelli, poi con Candreva. Nel finale gli ospiti, mai pericolosi prima di allora, approfittano di un corner per segnare il pareggio con Chanot di testa. La gara si chiude in parità, nonostante gli assalti finali della Nazionale di Prandelli.
Partirà oggi a mezzanotte il charter con a bordo gli azzurri, che atterreranno a Rio de Janeiro venerdì mattina alle 7 ora locale (le 12 in Italia). Venerdì alle 20 ora italiana l'Italia sosterrà il primo allenamento sul campo del Portobello Resort, l’hotel che ospita il ritiro. Sabato 7 giugno è in programma una doppia seduta di allenamento, mentre domenica 8 la Nazionale affronterà il test con la Fluminense a Volta Redonda (calcio d’inizio alle 17.30 ora locale, le 22.30 italiane). E’ fissata per la mattinata di venerdì 13 giugno la partenza per Manaus, dove sabato 14 la Nazionale farà il suo esordio nel Mondiale con l’Inghilterra.

ITALIA-LUSSEMBURGO 1-1
ITALIA (4-3-2-1): Buffon; Abate, Chiellini, Bonucci (80’ Ranocchia), De Sciglio; Pirlo (72’ Aquilani), De Rossi, Verratti (55’ Cassano); Marchisio (86’ Parolo), Candreva (77’ Insigne); Balotelli (78’ Cerci). A disposizione: Perin, Darmian, Paletta, Thiago Motta, Immobile. CT: Cesare Prandelli.
LUSSEMBURGO (4-1-4-1): Moris; Jans, Chanot, Schnell, Janisch; Philipps (60’ Payal); Holter (72’ Deville), Mutsch, Gerson (45’ Da Mota), Bensi (79’ Martino); Joachim, (89’ Turpel). A disposizione: Joubert, Hoffman, Bastos, Laterza. CT: Holtz.
Marcatori: 8’ Marchisio, 85’ Chanot.
NOTE: Presenti sugli spalti circa 25mila spettatori. Ammoniti: Philipps, Abate.
Arbitro: Skomina (Slovenia). Assistenti: Praprotnik-Vukan. IV: Tagliavento.