SERIE B

Virtus Lanciano. Battere oggi lo Spezia per ipotecare i play-off. Baroni: «non siamo sazi»

Mangia: «la gara con i rossoneri è crocevia fondamentale della nostra stagione»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2078







LANCIANO. Palermo e Pescara sono ormai lontane e per la Virtus Lanciano è tempo di tornare al Biondi a 2 settimane di distanza dal pareggio agguantato col Trapani in inferiorità numerica. Ospite dei frentani è lo Spezia dei grandi nomi ma dai risultati altalenanti. Il match è un vero e proprio scontro diretto per i play-off. Fermo restando che un pareggio potrebbe lasciare inalterata la classifica, sarà fondamentale non perdere al cospetto di una squadra distante soltanto 2 punti. Un successo invece consentirebbe ai rossoneri di mettere una seria ipoteca sulla partecipazione agli spareggi promozione.
Considerato il trittico terribile di 3 partite in 7 giorni, con le prime 2 andate con risultati positivi per i colori rossoneri, possibile l'ennesimo piccolo turnover da parte di Baroni. Scontato il rientro dall'inizio di Casarini a centrocampo, possibile un turno di riposo in attacco per Falcinelli in luogo di Comi. Ritorno dal primo minuto anche per Piccolo, con il ballottaggio aperto tra Thiam e Gatto per l'altro posto libero sull'out d'attacco.
«Non dobbiamo farci condizionare dalla pressione del risultato» – ha raccontato alla vigilia il tecnico della Virtus Lanciano, Marco Baroni – «il campionato che sta facendo questa squadra lo vedrete nel tempo. Definirlo buono è riduttivo. Giocarsi la Serie A a 3 partite dalla fine testimonia il lavoro straordinario che è stato fatto. Questo non ci deve appagare perché la forza e la determinazione di un gruppo come il nostro è proprio quella di guardare sempre avanti senza sentirsi mai sazi».
Lo Spezia è avversario molto temibile: «è una squadra fortissima costruita per fare un campionato di vertice. A gennaio è stata rafforzata ed è allenata da un tecnico che ha tantissima esperienza con le nazionali giovanili. Noi stiamo bene, dobbiamo soltanto attingere a forze fisiche e mentali che abbiamo dentro».
Marco Baroni ha convocato i portieri Amabile, Branescu e Sepe; i difensori Amenta, Aquilanti, De Col, Ferrario, Ficagna, Mammarella e Nunzella; i centrocampisti Buchel, Casarini, Di Cecco, Minotti, Paghera, Vastola; gli attaccanti Comi, Falcinelli, Gatto, Piccolo, Ragatzu, Thiam e Turchi.

PER LO SPEZIA LA GARA COL LANCIANO È QUASI DA DENTRO O FUORI
Lanciano sarà crocevia fondamentale per il campionato delle aquile: «il Lanciano per me non è una delle rivelazione della stagione, in quando le rivelazioni hanno vita breve, mentre il team di mister Baroni ha fatto un campionato importante, restando sempre nelle posizioni di vertice e del quale lo Spezia ha grande rispetto. I rossoneri hanno giocatori di valore e un grande entusiasmo e dalla loro avranno uno stadio che potrebbe essere tutto esaurito, sicuramente un dato da tener presente».
«Di certo bisognerà fare i conti con la situazione della condizione fisica oltre che dello stato di salute della squadra, i tempi di recupero sono ovviamente brevi e bisogna fare delle valutazioni più ampie» – ha proseguito al sito internet ufficiale del club il tecnico dello Spezia, Devis Mangia – «di sicuro non ci sarà lo squalificato Baldanzeddu, ma la gestione della situazione diffidati è stata efficace, ed avremo la possibilità di schierare Madonna in quella corsia; per quanto riguarda Gentsoglou, dopo il problema che ha accusato contro il Varese, è comunque tra i convocati. In avanti abbiamo qualche problemino e dovremo fare attente valutazioni; in quel reparto abbiamo situazioni che andranno verificate sino all'ultimo».
Devis Mangia ha convocato 22 giocatori per la trasferta in terra d'Abruzzo, iniziata un giorno prima per scongiurare lo sciopero del comparto aereo. Portieri Leali, Valentini e Vozar; i difensori Ashong, Lisuzzo, Madonna, Magnusson e Migliore; i centrocampisti Appelt, Bellomo, Carrozza, Culina, Franco, Gentsoglou, Orsic, Sammarco, Schiattarella, Scozzarella e Seymour; gli attaccanti Catellani, Ebagua e Ferrari.
Il match verrà arbitrato da Diego Roca della sezione di Foggia. Assistenti Alberto Tegoni e Filippo Valeriani. Calcio d'inizio oggi pomeriggio alle ore 15,00 allo stadio Biondi di Lanciano.

PROBABILI FORMAZIONI
VIRTUS LANCIANO (4-3-3): Sepe; De Col, Ferrario, Amenta, Mammarella; Di Cecco, Paghera, Casarini; Piccolo, Falcinelli (Comi), Thiam (Gatto). Allenatore: Baroni.
SPEZIA (4-4-2): Leali; Madonna, Lisuzzo, Magnusson, Migliore; Schiattarella, Seymour, Sammarco, Scozzarella; Ebagua, Ferrari. Allenatore: Mangia.
ARBITRO: Diego Roca della sezione di Foggia.
Andrea Sacchini