SERIE B

Virtus Lanciano. Baroni: «la prestazione viene prima del risultato... bene così»

L'organico ampio una risorsa in più: «felice del turnover»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1828







LANCIANO. Il solito carattere mai domo della Virtus Lanciano. Avanti e poi rimontati e sorpassati, i ragazzi di Baroni hanno trovato la forza e la determinazione di riequilibrare nuovamente la contesa col Pescara dopo una lunga serie di buone occasioni da gol sciupate. Mai dare per morti i rossoneri, che già infinite volte in questa stagione hanno saputo raddrizzare o conquistare l'intera posta in palio negli ultimo quarto d'ora di gioco. Questa volta il pareggio, fondamentale per il morale ed in ottica play-off, sta un po' stretto ai frentani: «avevo chiesto alla vigilia ai ragazzi una buona prestazione prima ancora del risultato. La prestazione c'è stata ed era quello che cercavo da questa partita. Sapevamo che dovevamo fare la gara cercando di farli scoprire perché sapevamo che lì erano vulnerabili. Il Pescara? Abbiamo concesso veramente poco, poi una decisione arbitrale che non voglio commentare ha un po' spostato gli equilibri della contesa. Poi abbiamo avuto la forza di trovare il pareggio con grande convinzione».
La forza del Lanciano è il gruppo ed una panchina lunga di giocatori sempre pronti a dare il proprio contributo. Dopo il gol di Turchi col Trapani, oggi è toccato ad un'altra “riserva” entrare nel tabellino marcatori: «Gatto ha fatto una partita importante, mi serviva un giocatore che potesse essere al contempo vivace in attacco e molto bravo in fase di copertura. Tutti però hanno fatto un lavoro buono. Abbiamo un organico sufficiente ed ampio per far fronte alle emergenze infortuni e squalifiche. Affrontare 3 gare in 7 giorni toglie parecchie energie ed è importante avere titolari e riserve sempre freschi fisicamente e mentalmente. Il turnover è d'obbligo e sono contento di poterlo fare con qualità».
Il punto muove ancora la classifica dei rossoneri, con l'obiettivo play-off quantomai percorribile in questo momento: «continuo a ripetere che dobbiamo chiedere molto a noi stesse per finire al meglio questa stagione. Partita dopo partita dobbiamo mettere in mostra le nostre migliori caratteristiche: compattezza, intensità e capacità di giocare sopra ritmo per mettere in difficoltà squadre sulla carta più forti della nostra. Abbiamo superato insieme momenti difficili e se siamo pienamente in lotta per i play-off a 3 giornate dalla fine significa che il Lanciano ha fatto qualcosa di straordinario».
«Dobbiamo affrontare ogni gara come sappiamo» – chiude Baroni – «lo Spezia? Le pressioni devono averle gli altri...».
Andrea Sacchini