Lega Pro. L'Aquila culla il sogno Serie B. Pagliari avverte il Pisa: «insieme si vince»

Si gioca domenica alle 16. Pellegrini: «a livello di tifo è la squadra più abbordabile»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1767







L'AQUILA. Il clima che si respira in città è quello delle grandissime occasioni. Domenica in un Fattori gremito in ogni ordine di posti arriva il Pisa, primo ostacolo verso la conquista di una storica Serie B. Le buone notizie per Giovanni Pagliari riguardano lo stato psicofisico della rosa, che non avrà squalificati ed infortunati. Tanti dubbi per il tecnico dei rossoblù che avrà soltanto l'imbarazzo della scelta un po' in tutti i reparti. In difesa, infortuni permettendo, spazio a capitan Pomante favorito su Ingrosso. Testa a testa tra Pederelli e Scrugli per il ruolo di terzino destro mentre a centrocampo Agnello e Gallozzi si contendono una maglia nel centrocampo a 3 che vedrà Del Pinto e Corapi punti fissi. In attacco nessun dubbio con Frediani e Pià ai lati di De Sousa vertice centrale.
«Mi appello alle istituzione ed alla città di L'Aquila affinché ci siano il più vicino possibile in questo momento storico per il club» – ha raccontato il tecnico dell'Aquila, Giovanni Pagliari – «la Serie B sarebbe una vetrina fondamentale non per me ed i giocatori ma per tutta la città di L'Aquila. Mi auguro di trovare uno stadio gremito come nella finale play-off vinta l'anno scorso col Teramo. I tifosi della Sud sono sempre stati meravigliosi e tutti insieme possiamo farcela».
Tra le fila del Pisa invece mancherà Napoli, squalificato nei giorni scorsi per un turno dal giudice sportivo per somma di ammonizioni.
«Tutte le nostre attenzioni sono rivolte a L'Aquila dopo il bel risultato in rimonta di Viareggio» – ha raccontato a tuttopisa.it Eros Pellegrini, difensore dei nerazzurri classe 1990 – «a livello di tifo è la squadra più abbordabile, ma ogni partita è ostica, d'altronde i play-off fanno storia a se. L'abbiamo affrontata due volte in campionato e ci hanno fatto una buona impressione. È una squadra votata all'attacco».
«Certo sarebbe stato meglio giocare in casa» – chiude Pellegrini – «ma abbiamo già vinto a L'Aquila in questo campionato (0-1 nel lontanissimo settembre, ndr)...».
Possibile il tutto esaurito al Fattori, con la presenza di circa 500 sostenitori provenienti dalla Toscana. Il fischio d'inizio di L'Aquila-Pisa è fissato per le ore 16,00 di domenica.
Andrea Sacchini