SERIE B

Virtus Lanciano. Così si può volare. Baroni: «abbiamo dato un segnale forte: noi ci siamo»

L'uomo della provvidenza è sempre e solo lui: Turchi: «pensiamo al Palermo»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1671








LANCIANO. L'uomo della provvidenza spesso e volentieri è quello che non ti aspetti. Non è però il caso della Virtus Lanciano che il suo angioletto dei minuti finali ce l'ha eccome ed è sempre lo stesso: Manuel Turchi. Quattro reti delle quali ben 3 decisive ed un totale di 5 punti in classifica per chi, evidentemente, rappresenta per la Virtus Lanciano ben più del marito della presidentessa Valentina Maio. Per impegno, attaccamento alla maglia ed abnegazione alla non più giovanissima età di 33 anni compiuti a gennaio, Turchi per molti versi incarna lo spirito Virtus più volte decantato in questa stagione da Marco Baroni: lavoro, sacrificio e tenacia.
«Sono molto contento per il gol che dedico a mia moglie ed a Franco Mario» – ha raccontato a fine gara ai microfoni di sky l'attaccante dei frentani, che col suo gol ha regalato un insperato 2-2 in inferiorità numerica sabato al Biondi col Trapani – «ora però concentriamoci sul difficile impegno di sabato prossimo a Palermo con una squadra che ha meritato di vincere il campionato. Noi proveremo a fare la nostra partita».
Dello stesso avviso il tecnico Marco Baroni, che fin'ora ha saputo magistralmente guidare una formazione partita con il semplice obiettivo di evitare la retrocessione e che ora si trova a lottare per un posto al sole con il gotha della Serie B: «se siamo lì vuol dire che fin'ora in campionato siamo stati capaci di costruire questa tempra, questo carattere che dimostra che siamo capaci di soffrire, non dandosi mai per vinti. Abbiamo dato un segnale forte. Il pareggio col Trapani per come è venuto vale come una vittoria. Per questo vanno fatti i complimenti a tutti».
«Nonostante l'inferiorità numerica e lo svantaggio di 2 gol siamo rimasti lucidi» – prosegue Baroni – «ed abbiamo saputo approfittare del loro momento di calo. Abbiamo giocato con furore e coraggio e questo è lo spirito Virtus che voglio. Abbiamo commesso degli errori evitabili ma questi ragazzi vanno solamente elogiati».
Chiusura dedicata ai protagonisti assoluti dell'incontro: «Thiam è stato fantastico è entrato con lo spirito giusto ed ha spaccato in 2 la partita, facendo la differenza con la sua velocità e vivacità. Turchi invece è un leader di questa squadra e per lui non ci sono parole. Ho a disposizione un gruppo fantastico».
La squadra riprenderà questo pomeriggio gli allenamenti in vista della trasferta di sabato contro un Palermo che proprio in questo weekend ha festeggiato il ritorno matematico in Serie A.
Andrea Sacchini