SERIE B

Virtus Lanciano. Col Trapani è sfida tra outsider dei play-off. Baroni: «restiamo sereni»

Posticipo domani alle ore 18,00 al Biondi. Boscaglia convoca 22 giocatori

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2120





LANCIANO. Sfida tra grandi sorprese domani al Guido Biondi tra Virtus Lanciano e Trapani. I siciliani, alla loro prima partecipazione in Serie B nella storia, hanno disputato un campionato favoloso sempre in pianta stabile in zona play-off. Lontano dal proprio pubblico l'undici di Roberto Boscaglia ha ottenuto ben 6 vittorie e 7 pareggi in 18 incontri, mostrando un ruolino di marcia da prime 8 della classe. Trapani evoca sempre bei ricordi per i frentani, che proprio in terra siciliana strapparono il pass per la promozione in Serie B dopo la finale play-off di ritorno vinta 3-1 nel giugno 2012.
L'obiettivo della Virtus da qui a fine stagione sarà quello di ben figurare fino alla fine, come ha dichiarato in conferenza stampa il tecnico Marco Baroni: «sento dire che dobbiamo vincere 6 partite. Questo però è il momento di parlare poco per mantenere inalterate le energie fisiche e mentali. È un momento delicato perché incontriamo una squadra che come il Lanciano è una grande rivelazione della B. Dobbiamo rimanere concentrati sul campo perché si metteranno in palio punti pesanti. Voglio furore ed aggressività cercando di commettere meno errori possibili, che soprattutto in questo momento pesano il doppio».
«Dobbiamo avere la voglia di fare una prestazione importante» – prosegue Baroni – «il Trapani è una buona squadra e fuori casa ha sempre fatto buone prestazioni e risultati. Dobbiamo essere sereni e carichi». 

Uno dei principali problemi della Virtus da qui a fine campionato sarà l'elevato numero dei diffidati in campo ed in panchina: «sono state fatte tante partite ed è normale avere tanti diffidati. Noi non dobbiamo però giocare con questo assillo. Fare programmi è soltanto deleterio perché ci impedirebbe di giocare come sappiamo, in maniera aggressiva e con rabbia. In caso di squalifiche nessun problema perché abbiamo giocatori molto validi pronti a subentrare».
La squadra è reduce da 2 vittorie consecutive con Empoli e Varese: «abbiamo fatto molto bene fino al gol del vantaggio, poi ci siamo preoccupati troppo perché volevamo consolidare il risultati. Questo è un errore che non va ripetuto perché c'era la possibilità di giocare come prima senza rischiare tantissimo. Bisogna migliorare in fase di gestione della palla. C'è comunque da prendere con grande soddisfazione il risultato, che ci ha consentito di rimanere in zona di alta classifica. Sotto il profilo della prestazione sicuramente siamo andati meglio con l'Empoli».
Il Trapani è già partito per l'Abruzzo. Mister Boscaglia ha convocato 22 giocatori: i portieri Nordi, Dolenti e Marcone; i difensori Daì, Ferri, Pagliarulo, Terlizzi, Rizzato, Garufo, Martinelli e Priola; i centrocampisti Basso, Ciaramitaro, Feola, Nizzetto, Pacilli, Pirrone e Raimondi; gli attaccanti Abate, Mancosu, Gambino e Yaisien. Fischio d'inizio domani alle ore 18,00.

Andrea Sacchini