Pallavolo. Ortona abbandona i sogni di gloria: Monza passa 3-0 e vola in finale

Pochi i rimpianti per una stagione magica sotto tutti i punti di vista

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

4647





ORTONA. L’ultima apparizione della Sieco Service Ortona, davanti ad un pubblico eccezionale, esattamente come gara 2 dei playoff UnipolSai, ha regalato emozioni nonostante la sconfitta per 0-3 (18/25-23/25-21/25). Ortona e gli ortonesi speravano nell’impresa, proprio come quella del concittadino Paolo Nicolai, neo vincitore di una tappa del World Tour di beach volley (tutta la società Sieco Service Ortona si congratula con il campione cresciuto nel proprio settore giovanile). Ma purtroppo Monza questa sera si è rivelata più forte. Forse la pressione di dover fare risultato a tutti i costi, forse la maggiore intensità degli avversari, rimane il fatto che la Sieco non ha giocato come ci ha abituati. Tuttavia l’applauso del numeroso pubblico presente (tutto esaurito al Palasport) pone fine ad un’annata strepitosa, di cui tutti sono fieri.
Il match. La Sieco scende in campo con Lanci al palleggio, Cetrullo opposto, Galliani e Bruno schiacciatori, Simoni e Sborgia al centro, Zito libero. Risponde il Vero Volley con Tiberti in regia, Padura Diaz sulla diagonale, Botto e Bonetti schiacciatori, Elia e Vigil Gonzalez al centro, Pieri libero.
Si comincia nel segno del Vero Volley Monza che conquista un break e lo mantiene fino al time-out tecnico (10/12). La Sieco è un po’ contratta in questa fase, mentre gli ospiti giocano con la consapevolezza del vantaggio nella serie. L’errore in attacco di Simoni fa propendere mister Lanci per un time-out (14/18), ma al rientro un muro sullo stesso Simoni di Vigil Gonzalez, e un ace di Padura Diaz, permettono al Vero Volley di allungare (14/20). Ortona prova la carta Guidone al posto di Sborgia, ma la formazione di coach Vacondio vince 18/25.


L’inizio di secondo set è ancora firmato Monza. La Sieco fa fatica ad entrare in partita, il nervosismo è palpabile e il gioco ne risente. Gli attaccanti non riescono a mettere a terra la palla, anche per merito di una attenta difesa brianzola. Il time-out tecnico segna il +4 Vero Volley (8/12). Poi una fiammata: il servizio di Lanci permette alla Sieco di conquistare un importantissimo break che la porta fino al 17/15. La storia del parziale cambia e si comincia a viaggiare in parallelo. E’ un testa a testa che si risolve con l’ace di Padura Diaz (23/25).
Il Vero Volley continua imperterrita nella sua marcia trionfale anche nel terzo set. Ortona sembra stordita e il time-out tecnico (8/12) è per Monza già una presa di posizione verso il finale. Tiberti e compagni viaggiano spediti verso la vittoria del parziale. Entra Di Meo al servizio per Cetrullo e mette giù un ace (19/21). Ma il solito Padura Diaz, immarcabile questa sera, chiude con un diagonale dei suoi (21/25).
Una sconfitta che, nonostante bruci, non cancella la splendida stagione di questa Sieco Service Ortona, capace di scrivere un nuovo capitolo della propria storia con l’importantissimo traguardo delle semifinali playoff UnipolSai di Serie A2. I complimenti vanno anche al Vero Volley Monza, favoritissimo alla vigilia, che anche sotto pressione è riuscito a qualificarsi alla finale.
Per Lanci e compagni si chiude un’indimenticabile stagione. L’arrivederci è al prossimo anno, per un nuovo entusiasmante campionato.
Le parole di Nunzio Lanci al termine dell’incontro: «E’ stata una partita sofferta, in cui loro hanno giocato bene mettendoci particolarmente in difficoltà. Noi non siamo stati efficaci al servizio come avremmo dovuto e come lo siamo stati in altre occasioni».

SIECO SERVICE ORTONA-VERO VOLLEY MONZA 0-3 (18/25-23/25-21/25)
Sieco Service Ortona: Cetrullo 12, Simoni 4, Guidone 1, Bruno 5, Matricardi, Galliani 7, Gemmi, Pappadà n.e., Sborgia 5, Di Meo 1, Lanci 3, Zito (L), Orsini n.e.
Vero Volley Monza: Procopio, Elia 4, Bonetti 9, Preval, Tiberti 2, Padura Diaz 21, Pieri (L), Vigil Gonzalez 2, Botto 13, Caci n.e., Cozzi 1, Puliti n.e., Krumins