Rugby. Sconfitta indolore per L'Aquila che cede 37-35 sul campo dell'Accademia Fir

I neroverdi conquistano comunque i 2 punti decisivi per vincere il girone

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

3261





L'AQUILA. Partita dura e combattuta quella disputata oggi dai neroverdi allo stadio Moletolo di Parma dove l’Accademia Fir “Ivan Francescato” ha avuto la meglio chiudendo l’incontro, valido per l’anticipo della XX giornata, col risultato di 37 a 35.
Una sconfitta di misura, la prima dall’inizio della stagione, che regala comunque agli Aquilani la soddisfazione di chiudere la stagione regolare dal primo gradino della classifica: soddisfazione matematica grazie ai due punti conquistati per bonus mete (cinque le segnature neroverdi) e per differenza punti.
“È stata una partita dura nella quale abbiamo affrontato una buona squadra, oggi protagonista di una grande prestazione. È arrivata la prima sconfitta e, nonostante perdere non piaccia a nessuno, credo sia giusto sottolineare un importante aspetto positivo: avevamo un obiettivo rilevante da raggiungere, assicurarci il primo posto col quale accederemo ai play off, e oggi lo abbiamo portato a casa, grazie ai due punti conquistati. Inoltre, la prestazione dei ragazzi non è stata da buttare, anzi: abbiamo aperto e chiuso le segnature, firmando la prima e l’ultima meta della partita, dimostrando di giocare per tutti gli ottanta minuti, cercando sempre la vittoria. Ora riprenderemo gli allenamenti e, con molta umiltà e determinazione, ci prepareremo al meglio per i play off: la fame della squadra è ancora tanta” – il commento a caldo del tecnico Nanni Raineri.
Tanto gioco da entrambe le parti e nove le segnature messe a segno: quattro le mete dei padroni di casa e cinque quelle dei neroverdi che hanno la firma di Mattoccia, Bonifazi e Castle, più due mete tecniche.
È proprio L’Aquila a muovere per prima il risultato con l’ala Mattoccia, in meta al 3’ minuto; Matzeu trasforma per il parziale di 7 a zero. Non si fa attendere la reazione dell’Accademia che arriva appena tre minuti più tardi con l’avanti Giammarioli e la trasformazione di Pasini (7 - 7). Il pareggio dura fino al 12’ quando il direttore di gara Bertelli assegna ai neroverdi la prima delle due mete tecniche della partita (7 – 14). Al 21’ arriva il sorpasso dell’Accademia che chiude il primo tempo con il parziale favorevole di 27 a 14 grazie a due mete trasformate e due calci di punizione.
Nella ripresa sono ancora i padroni di casa ad essere pericolosi e ad allungare col risultato: un calcio ed una meta trasformata portano L’Accademia a condurre l’incontro per 37 a 14 appena al quarto minuto del secondo tempo. L’Aquila soffre, ma non molla e, anche in inferiorità numerica per via dei due gialli rimediati al 15’ ed al 16’, i neroverdi ci mettono il cuore, difendono e attaccano: arrivano così prima una meta tecnica e poi, quando mancano soli cinque minuti dal triplice fischio, le segnature di Bonifazi e Castle, entrambe trasformate da Biasuzzi (entrato al 9’ della ripresa per Matzeu), che fissano il risultato finale sul 37 a 35.
Lo sforzo dei ragazzi non è sufficiente per portare a casa l’incontro, ma è sicuramente sintomo della forza di volontà e della tenacia di questo gruppo, che chiuderà la stagione ed approderà ai play off dal primo gradino della classifica.

Accademia FIR v L’Aquila Rugby 1936, 37 – 35 (p.t 27-14)
Marcatori: pt 3’ mt Mattoccia, tr Matzeu (7 – 0), 6’ mt Giammarioli, tr Pasini (7 – 7), 12’ meta tecnica, tr Matzeu (7 – 14), 21’ cp Pasini (10 – 14), 24’ mt Agbasse, tr Pasini (17 – 14), 32’ mt Casini, tr Pasini (24 – 14), 37’ cp Pasini (27 – 14); st 2’ cp Pasini (30 – 14), 4’ mt Agbasse, tr Pasini (37 – 14), 8’ meta tecnica, tr Matzeu (37 – 21), 37’ mt Bonifazi, tr Biasuzzi (37 – 28), 40’ mt Castle, tr Biasuzzi (37 - 35).
Accademia FIR: Crotti (79 rientra Agbasse), Agbasse (55 De Santis), Musso (72 Boccardo), Paletta, Lombardo, Pasini (55 Azzolini), Parisotto (55 Boccarossa), Giammarioli, Cisse, Cornelli, Chiappini (55 Zanetti), D’Onofrio, Casini (48 Pigoni), Baruffaldi (48 Daniele), Bonfiglio (66 Della Valle). All. De Marigny/Prestera. A disposizione: Daniele, Dallavalle, Bigoni, Zanetti, Boccaardo, Boccarossa, Azzolini, De Santis. All. De Marigny.
L’Aquila Rugby 1936: Matzeu (9’ st Biasuzzi); Bonifazi, Castle, Lorenzetti (22’ st Santillo), Mattoccia; Forte, Speranza; Cialone, Cocchiaro, Vaschi (1’ st Subrizi); Fiore, Caila; Iovenitti (1’ st Brandolini), Rettagliata, Milani (c.) (34’ st Colaiuda). A disposizione: Subrizi, Colaiuda, Brandolini, Peretti, Carnicelli, Santillo, Biasuzzi, Antonelli. All. Raineri.
Arb. Bertelli (Ferrara)
Cartellini: 15’ giallo per Cocchiaro (L’Aquila), 16’ giallo per Milani (L’Aquila).
Calciatori Accademia Pasini tr (4/4), cp (3/5); L’Aquila Matzeu tr (3/3), cp (0/1); Biasuzzi tr (2/2).
punti in classifica Accademia 5 L’Aquila 2