CALCIO

Champions League. Gioia Psg che regola 3-1 il Chelsea. Verratti prima illumina poi esce

Gara di grande qualità e sostanza del pescarese che esce per infortunio nella ripresa

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2111





PARIGI. Il Paris Saint-Germain conferma il suo ottimo momento di forma e ottiene un’importantissima vittoria casalinga contro il Chelsea FC nell’andata dei quarti di UEFA Champions League. I campioni di Francia hanno la meglio 3-1: nel primo tempo un rigore di Eden Hazard annulla il vantaggio realizzato da Ezequiel Lavezzi, poi un’autorete di David Luiz e un guizzo di Javier Pastore in pieno recupero regalano alla squadra di Laurent Blanc una notte da ricordare.
Il PSG centra dunque il decimo successo consecutivo considerando tutte le competizioni e conferma di avere una marcia in più al Parco dei Principi, dove l’imbattibilità europea sale a 29 partite (quasi otto anni); i Blues di José Mourinho, alla terza sconfitta esterna consecutiva tra Premier League ed Europa, cercheranno l’impresa martedì prossimo, nella sfida di ritorno in programma allo Stamford Bridge.
Mourinho, vista l'assenza di Samuel Eto'o, sceglie di giocare senza una prima punta di ruolo: al centro dell’attacco il tedesco André Schürrle si alterna con Hazard; in mezzo al campo “cerniera brasiliana” per lo "Special One" che si affida alla coppia formata da Ramires e David Luiz. Blanc deve rinunciare a Gregory Van der Wiel sull'out di destra e al posto dell'olandese si affida all'esperto Christophe Jallet. A centrocampo, fiducia a Marco Verratti come regista, mentre in avanti sulle corsie esterne spazio agli ex SSC Napoli Edinson Cavani e Lavezzi.

L’inizio del PSG è fulmineo e al 4’, dopo una conclusione sbilenca dal limite di Verratti, i campioni di Francia sono già in vantaggio. Blaise Matuidi crossa dalla sinistra, John Terry respinge male di testa e Lavezzi, con un gran sinistro di controbalzo, fulmina Čech: 1-0. I Blues di Mourinho reagiscono dopo il gol subìto, anche se non riescono a creare grosse occasioni, penalizzati forse dall’assenza di un terminale offensivo.
Cavani si sacrifica tantissimo nel lavoro di copertura, Lavezzi è invece una spina nel fianco della difesa inglese e al 24’ con una bella conclusione manda sull’esterno della rete. Due minuti dopo, comunque, arriva l’azione che porta al pareggio del Chelsea. Willian pesca Oscar con un passaggio filtrante, il brasiliano tocca il pallone e anticipa il connazionale Thiago Silva, che lo stende: per l’arbitro è rigore, che Hazard trasforma spiazzando Salvatore Sirigu.
Il talento belga, che in Francia aveva giocato sette anni con la maglia del LOSC Lille, spaventa i parigini anche prima dell’intervallo, quando il suo sinistro al volo si infrange sul palo. Nella ripresa, imitando quanto accaduto nei primi 45’, la squadra di Blanc parte con il piede premuto sull’acceleratore. Lavezzi, sempre lui, svetta alla grande sul cross dalla sinistra dell’intraprendente Matuidi, ma il suo colpo di testa termina alto di un soffio.
I ritmi si alzano, Mourinho decide di dare peso all’attacco e inserisce Fernando Torres al posto di Schürrle. Ma è il PSG a passare. David Luiz prima commette un fallo ingenuo su Matuidi, poi sulla punizione tesa battuta dal Pocho Lavezzi, nel tentativo di salvare, mette il pallone alle spalle del suo portiere Čech. Anche in questo caso il Chelsea ha una reazione ma Thiago Siva, protagonista in negativo nell’occasione del rigore, sale in cattedra nella difesa di casa.
I campioni di Francia perdono per infortunio prima Zlatan Ibrahimović e poi Verratti, rimpiazzati rispettivamente da Lucas e Yohan Cabaye; Mou, invece, richiama Oscar e si affida all’esperienza di Frank Lampard. Lucas è subito protagonista di un incredibile slalom, ma Cavani – servito dal brasiliano – non riesce a essere efficace nell’uno-contro-uno.
Pastore rileva Lavezzi e, dopo una grande chance ancora per il Matador che lambisce il palo con un tiro di destro, la mossa si rileva decisiva. L’argentino ex US Città di Palermo, in pieno recupero, inventa una straordinaria giocata sulla linea di fondo, salta tre avversari e, dopo l’ingresso in area, “fulmina” Čech sul primo palo. Finisce 3-1 per il PSG, il Chelsea dovrà cercare la rimonta martedì prossimo (cronaca Uefa.com).

DOPO UN PRIMO TEMPO DIFFICILE VERRATTI ESCE ALLA DISTANZA
Marco Verratti dopo un primo tempo appena sufficiente, caratterizzato da giocate di grandi qualità ed alcuni palloni rischiosi persi nella propria metà campo, nella ripresa ha preso per mano la propria squadra portandola fino al 3-1 finale. Tantissimi i palloni toccati e passaggi sempre precisi a cucire una trama dei parigini gradevole e produttiva per le punte. Nel finale Verratti è però stato sostituito da Cabaye per qualche piccolo guaio fisico conseguente un contrasto di gioco con Willian. Infortunio muscolare anche per Ibrahimovic, uscito a metà ripresa per un fastidio alla coscia. Il centravanti svedese andrà attentamente valutato dallo staff medico del Psg in vista del ritorno.