SERIE B

Pescara Calcio. Il coraggio paga: play-off mai così vicini. Infortuni: male Schiavi, ok Zauri

Sabato all'Adriatico arriva una Reggina nera di rabbia: basta torti arbitrali

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2221






PESCARA. Ok l'equilibrio e l'ordine tattico, ma in ogni campo della vita, in particolare nel calcio, spesso e volentieri il coraggio paga. La gara col Latina è stata una piena conferma sotto il profilo del gioco e della volontà di far propria l'intera posta in palio. Il Pescara, rischiando il giusto, dopo un seconda metà di primo tempo in ombra non ha mai rinunciato all'offesa ed ha messo alle corde un Latina troppo contratto e capace di portare pericoli degni di nota soltanto nei minuti finali di gara.
Il morale è alle stelle e non potrebbe essere altrimenti visto e considerato ora un calendario sulla carta tutt'altro che proibitivo. Il Pescara formato trasferta di Cosmi vince e convince e con il decimo punto conquistato in cinque partite viaggia ad un ritmo sufficiente per agganciare la zona play-off. A preoccupare il tecnico umbro soltanto l'atavico problema degli infortuni, che fin'ora spesso e volentieri l'hanno costretto a diversi cambi forzati nell'undici di partenza. In settimana andranno attentamente valutate le condizioni di Schiavi, uscito anzitempo per un infortunio muscolare nel corso del match di Latina. Cosmi perde a centrocampo anche Bovo, che verrà squalificato per un turno dal giudice sportivo per somma di ammonizioni, ma ritrova Zuparic e forse Zauri. L'ex capitano della Lazio dovrebbe rientrare nella lista convocati e visto la grave penuria di difensori centrali pare scontato un suo recupero “forzato”. Nello stesso ruolo però Salviato ha dato buone garanzie in terra laziale coniugando piuttosto egregiamente fase di possesso e non.
Intanto nessun riposo per i biancazzurri che hanno ripreso ieri gli allenamenti al Poggio degli Ulivi di Città Sant'Angelo in vista del match interno di sabato con la Reggina. I calabresi, che all'andata rappresentarono il punto di partenza di ben 10 risultati utili consecutivi, non vivono un buon momento e con miseri 26 punti conquistati sono sull'orlo del baratro con anche i play-out ormai lontanissimi. Oggi unico allenamento al pomeriggio.

LA REGGINA CONTRO GLI ARBITRI: “CONTRO DI NOI TORTI ECLATANTI”
In casa Reggina invece ogni partita da questo momento in poi verrà affrontata con aria da ultima spiaggia visto la disperata situazione di classifica. I calabresi tra l'altro, ultimamente particolarmente sfortunati con gli arbitraggi, ieri hanno pubblicato a proposito una durissima nota sul sito ufficiale del club: “gli episodi avversi sono davvero eclatanti. Nel turno infrasettimanale del campionato cadetto un ulteriore errore della quaterna arbitrale, l’ennesimo di questa stagione, ha fermato la Reggina. E’ un detto comune, nel mondo del calcio. “Torti e favori arbitrali, nell’arco di un campionato, si compensano”. Sfidiamo chiunque a dimostrare che fino ad oggi non ci sia stato un perseverare di errori che hanno visto la Reggina sempre protagonista di eclatanti decisioni avverse. Il saldo amaranto è pesantemente negativo”.

Andrea Sacchini