SERIE B

Pescara Calcio. Squadra da rivedere ma l'occasione riscatto è già alle porte: c'è il Latina

Rossi ce l'ha con l'ambiente: «vedo troppo pessimismo in giro»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1678






PESCARA. È un Pescara in gran parte da rivedere quello che sabato ha perso in casa 2-1 al cospetto del Palermo. Al di là dell'evidente divario tecnico tra le 2 squadre, per i biancazzurri sono tornati a materializzarsi alcuni dei peggiori fantasmi che nell'era Marino avevano portato all'incredibile serie di 6 ko consecutivi: difesa fragile e distratta ed un centrocampo, vero e proprio tallone d'Achille di questa squadra, incapace di dare le giuste geometrie ed opporsi con convinzione al fraseggio avversario. Il Pescara infatti, al di là di distrazioni e cali di concentrazione, la partita l'ha persa soprattutto nel mezzo con Brugman e Zuparic in costante e preoccupante inferiorità numerica al cospetto della linea a 5 rosanero. I 2 nel mezzo non hanno mai ricevuto l'aiuto sperato di Politano e Ragusa (quest'ultimo forse unica vera delusione dell'intera era Cosmi, ndr) e nella ripresa, al di là della reazione nervosa e determinata dei primi 20 minuti, Mascara e soprattutto Cutolo non hanno dato quel qualcosa in più in fase di non possesso che si auspicava Cosmi.
Ad oggi non esiste un vero e proprio caso Ragusa, ma il dato di fatto è che l'ex esterno della Ternana non sembra essere più il valore aggiunto di qualche mese fa. Complice la posizione ed anche una condizione atletica precaria, Ragusa potrebbe scivolare in panchina per rifiatare e soprattutto ritrovare lucidità a livello mentale.
«Vedo troppo pessimismo in giro» – ha raccontato a fine gara il terzino biancazzurro Andrea Rossi – «venivamo da 3 risultati utili consecutivi e perdere con questo Palermo primo in classifica ci può stare. Questo clima di rassegnazione e di pessimismo che si respira intorno alla squadra però è sbagliato. Nella ripresa la partita l'abbiamo fatta noi, siamo stati puniti soltanto da un episodio e da alcuni errori purtroppo commessi».

DOMANI TURNO INFRASETTIMANALE: IL PESCARA A LATINA
Neanche il tempo di analizzare con precisione gli errori di sabato che per gli adriatici è già tempo di cercare rivincite sul campo. Domani infatti nell'ennesimo turno infrasettimanale della Serie B l'undici di Cosmi sarà di scena a Latina nell'ultimo dei 5 match decisivi per rientrare nella lotta play-off. Una volta superato l'ostacolo Latina, infatti, per il Pescara il calendario inizierà una lenta e costante discesa con impegni tutt'altro che proibitivi sulla carta. Con i laziali Cosmi potrebbe varare una sorta di mini-turnover soprattutto in attacco e centrocampo visto che in difesa ormai da settimane permane una situazione di grande emergenza a livello numerico, con il trio Zauri-Schiavi-Bocchetti che dovrebbe essere nuovamente confermato. A centrocampo potrebbe tornare dal primo minuto Balzano in luogo di Rossi, con Salviato inamovibile dopo le ottime prove dell'ultimo mese. Probabili novità in attacco dove Mascara e Caprari potrebbero trovare spazio dal primo minuto. Possibile staffetta Maniero-Sforzini in avanti.
Ieri allenamento al mattino per i biancazzurri al Poggio degli Ulivi. Oggi allenamento al mattino sempre nel centro sportivo di Città Sant'Angelo ed a seguire conferenza stampa di Serse Cosmi.
Andrea Sacchini