LEGA PRO

Il Teramo non sa più vincere. L'Aprilia vince 3-1 ed apre la crisi dei biancorossi

Pareggio illusorio di Dimas dal dischetto poi nella ripresa l'Aprilia prende il largo

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1448





TERAMO. Un Teramo sfortunato e poco determinato in zona gol perde 3-1 ad Aprilia ed incappa nella terza sconfitta nelle ultime 4 di campionato. Nel primo tempo vantaggio dei padroni di casa al 23esimo con D'Anna e pareggio al 35esimo con Dimas su calcio di rigore. Nella ripresa reti dell'Aprilia di Tortolano e Corsetti rispettivamente al 13esimo e 27esimo.
Risultato pesante ma ai punti ingiusto per gli abruzzesi, che per occasioni prodotte avrebbero meritato almeno il pareggio. Decisive le tantissime distrazioni in fase di non possesso del pallone, con l'Aprilia cinica e spietata nello sfruttare gli errori della retroguardia teramana. La sconfitta però è completamente diversa rispetto quella di sette giorni fa al Bonolis contro il Sorrento, dove la squadra in evidente assenza di motivazioni era scesa in campo svuotata mentalmente e fisicamente.
In avvio di match subito Aprilia insidiosa. Dopo una bella azione non finalizzata da Barbuti, i laziali passano in vantaggio già al 23esimo. Bel traversone dalla destra di Corsetti a cercare in piena area la testa di D'Anna che non sbaglia.
Buona la reazione del Teramo che costruisce almeno in un paio di occasioni i presupposti per il pari. Prima Dimas chiama al difficile intervento Pane, poi Caidi sugli sviluppi di un calcio da fermo non inquadra lo specchio della porta. Sforzi degli abruzzesi ripagati al 34esimo quando Mazzarani stende in piena area di rigore Dimas. Dal dischetto lo stesso numero 10 teramano fa 1-1.


Prima del duplice fischio clamorosa doppia occasione fallita da Dimas. Prima al 40esimo l'attaccante calcio alto dal limite in pallonetto poi in pieno recupero su perfetto invito in profondità di Bucchi tiro troppo centrale a tu per tu con Pane.
Nella ripresa dopo una buona occasione per parte (Dimas e Corsetti, ndr), l'Aprilia trova il nuovo sorpasso con Tortolano al minuto 13. Corsetti fa tutto a meraviglia ed in velocità supera tutta la retroguardia abruzzese prima di allargare a sinistra per la botta vincente di Tortolano.
Al 20esimo altra clamorosa palla gol per il Teramo. Palla in area per Dimas che con una finta supera un difensore dell'Aprilia ed in spaccata colpisce in pieno la traversa.
Al 27esimo contropiede perfetto di Corsetti che a tu per tu con Serraiocco non sbaglia il punto del definitivo 3-1. Nel finale Dimas sciupa il 3-2 e Barbuti il poker.
Con questa sconfitta il Teramo resta al terzo posto con 48 punti con un margine molto ampio sulla zona play-out. Serve però almeno una vittoria per blindare una volta per tutte la promozione nella Lega Pro unica dell'anno prossimo ed i biancorossi proveranno a conquistarla domenica in casa contro la Vigor Lamezia.

TABELLINO
APRILIA: Pane, Cafiero, Mazzarani, Amadio, Orchi, Agius, Corsetti, Rante (21'st Melis), Barbuti, D'Anna (42'st Di Lollo), Tortolano (21'st Del Duca). A disposizione: Caruso, Marino, Ferrara, Lisi. Allenatore: Ferazzoli.
TERAMO (4-2-3-1): Serraiocco; Masullo (31'st Casolla), Scipioni, Caidi, Speranza; Lulli, Arcuri (18'st Cenciarelli); Petrella (18'st Di Paolantonio), Dimas, Fiore; Bucchi. A disposizione: Narduzzo, Gregorio, Biondo, Patierno. Allenatore: Vivarini.
ARBITRO: Catona della sezione di Reggio Calabria.
NOTE: Presenti sugli spalti circa 500 spettatori. Ammoniti: Mazzarani, Arcuri, Lulli, Scipioni, Barbuti, D'Anna.
Andrea Sacchini