SERIE B

Virtus Lanciano. È ora di alzare l'asticella: i play-off non sono più un sogno

Salvezza virtualmente raggiunta. Baroni: «riduttivo cercare altri obiettivi»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1732






LANCIANO. Volontà, cuore, determinazione e voglia di non mollare mai. Le caratteristiche della Virtus Lanciano di quest'anno sono ormai ben note e la gara interna vinta quasi all'ultimo respiro contro il Novara ha ulteriormente rafforzato questi aggettivi. Tre punti d'oro nonostante una prestazione di squadra tutt'altro che esaltante ma dannatamente produttiva, con Marco Baroni che ha avuto il grandissimo merito di azzeccare le scelte di formazione iniziale (con Gatto e Falcinelli titolari e grandi protagonisti del primo tempo, ndr) ed il cambio decisivo di Turchi nell'ultimo quarto d'ora. L'ex centrocampista del Pescara tra l'altro ha il “vizio” di realizzare gol nella coda di gara, come già successo diverse settimane fa sempre al Biondi contro il Palermo.
Ottenuto il 47esimo punto in classifica e raggiunto addirittura il secondo posto in compagnia di una corazzata come l'Empoli, ora per i frentani è tempo finalmente di uscire allo scoperto ed innalzare l'asticella della salvezza. Con quest'ultima raggiunta molto più che virtualmente, ora l'undici di Baroni è chiamato ad un rush finale di grande qualità, con il nuovo target di mantenere uno dei sei posti che garantirebbero i play-off, con un piccolo occhio sempre fisso alla seconda posizione. Un piazzamento tutt'ora vacante visto il grande numero di squadre coinvolte. Da qui sino alla giornata 42 soltanto il Palermo farà campionato a sé, con un'altra decina di compagini che possono puntare sulla carta alla promozione diretta.
«Mettiamo in campo quello che è il nostro dna ed il lavoro iniziato il 14 di luglio» – ha raccontato finalmente disteso il tecnico della Virtus, Marco Baroni – «sono contentissimo per i ragazzi che hanno lavorato tantissimo in questi mesi. Molti di loro hanno giocato fuori ruolo ed ho visto il sacrificio giusto per giocare a questi livelli».
Sul futuro: «dobbiamo continuare a fare questo. Trovo anche riduttivo trovarci un obiettivo diverso dal confrontarci gara per gara. Ora andiamo a Terni con una squadra che sta facendo bene. Cercheremo di affrontarla con lo spirito giusto».
La squadra riprenderà questo pomeriggio gli allenamenti in vista del match di sabato sul campo della Ternana.
Andrea Sacchini