LEGA PRO

Amarezza L'Aquila: al Fattori il Perugia strappa lo 0-0 con grande sofferenza

Aquilani sfortunati e poco concreti sotto porta. Pià sbaglia un rigore

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1640





L'AQUILA. Una L'Aquila coriacea e determinata sbatte 0-0 sul muro Perugia e muove di un punto la propria buona classifica.
Alla vigilia uno 0-0 sarebbe stato accolto positivamente nell'ambiente rossoblù, ma per l'andamento della gara il risultato va strettissimo agli uomini di Pagliari, che nel secondo tempo hanno fallito un calcio di rigore con Pià e non hanno approfittato della superiorità numerica per oltre 20 minuti.
Resta tanto amaro in bocca per L'Aquila, con un successo avrebbe potuto accorciare ulteriormente la zona di alta classifica. Perugia invece soddisfatto dopo essersela vista bruttissima nel corso della ripresa.
Avvio equilibrato ed al 13esimo Frediani da fuori prova a sorprendere senza fortuna Koprivec col pallone che termina non di molto alto.
Risposta del Perugia al 21esimo con un'azione manovrata molto bella, palla di Nicco nel mezzo e tiro di prima intenzione di Fabinho che fallisce un rigore in movimento. Al 26esimo Eusepi da fuori sfiora il palo a Testa che sembrava superato.
Qualche buono spunto da una parte e dall'altra ma per vedere un'altra vera emozione bisogna arrivare alla ripresa. In avvio passaggi ravvicinati nel cuore dell'area aquilani e conclusione finale di Sanseverino che non sorprende l'attento Testa. Al 22esimo ancora Perugia pericoloso con Fabinho che in azione di contropiede prova il destro da 25 metri: il portiere abruzzese alza in corner.
Al 26esimo l'episodio che poteva dare la svolta alla gara. Ciciretti trova il corridoio giusto per Pià che in velocità supera Koprivec che lo stende: calcio di rigore per L'Aquila e cartellino rosso per fallo da ultimo uomo per il portiere umbro. Entra il secondo Stillo che ipnotizza Pià.
Al 38esimo l'attaccante brasiliano fa tutto bene ma a tu per tu con Stillo cerca un passaggio per un compagno nel mezzo che non aveva più seguito l'azione. In pieno recupero ultimo tentativo di Ciciretti con pallone che termina tra le braccia del portiere biancorosso.
Con questa sconfitta L'Aquila sale a 43 punti in piena zona play-off. Domenica trasferta ostica a Benevento.

TABELLINO
L'AQUILA (4-3-3): Testa; Pedrelli, Zaffagnini, Iingrosso, Dallamano; Corapi (17'st Gallozzi), Maltese, Del Pinto; Frediani (38'st Angelilli), Pià, De Sousa (1'st Ciciretti). A disposizione: Addario, Scrugli, Agnello, Libertazzi. Allenatore: Pagliari.
PERUGIA (4-3-3): Koprivec; Comotto, Massoni, Scognamiglio, Sini (27'st Stillo); Sanseverino, Filipe, Nicco; Sprocati (19'st Mazzeo), Eusepi, Fabinho (34'st Moscati). A disposizione: Conti, Vitofrancesco, Carcione, Henty. Allenatore: Camplone.
ARBITRO: Baroni della sezione di Firenze.
NOTE: Presenti sugli spalti circa 3mila spettatori. Ammoniti: Massoni, Sini, Pedrelli, Scognamiglio. Espulso: 26'st Koprivec.
Andrea Sacchini