LEGA PRO

Teramo brutto e svagato. Al Bonolis il Sorrento passa 1-0

Abruzzesi con poche motivazioni: secondo ko di fila in casa

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1331





TERAMO. Il Teramo non sa più vincere. Al Bonolis passa 1-0 anche il modesto Sorrento con una rete di Catania al 26esimo del primo tempo. Per gli abruzzesi invece terza gara di fila senza l'intera posta in palio, con 2 sconfitte inframezzate dallo 0-0 di Caserta della settimana scorsa. Un momento di appannamento generale per l'undici di Vincenzo Vivarini, che dopo la salvezza virtuale raggiunta da un po' di tempo non scende in campo col furore agonistico e con la fame di vincere di qualche settimana fa. La zona calda della classifica è lontana anni luce, ma per il Teramo è d'obbligo dare un senso alle ultime giornate di campionato.
Con il Sorrento sicuramente, visto l'evidente divario tecnico sulla carta tra le 2 compagini, la differenza è stata fatta dalle motivazioni con i campani che hanno meritato l'intera posta in palio per le diverse nitide palle gol create soprattutto nel primo tempo.
Avvio subito determinato degli ospiti. Al quinto conclusione al volo di D'Anna dentro l'area piccola ed intervento d'istinto di Serraiocco a chiudere lo specchio della porta.
Al 26esimo subito il vantaggio del Sorrento. Cross col contagiri di D'Anna dalla sinistra e colpo di testa vincente da 2 passi di Catania. Non c'è reazione da parte del Teramo che rischia il 2-0 al minuto 38 quando Musetti da posizione privilegiata non inquadra di un nulla lo specchio della porta.
Ripresa di scarso spettacolo. Al quinto spunto di Maiorino e conclusione imprecisa. Al 20esimo il neo-entrato Dimas da posizione siderale prova direttamente su calcio di punizione a sorprendere il portiere ospite: palla deviata in corner da Polizzi.
Scarsa la reazione del Teramo, che ha anche chiuso l'incontro in inferiorità numerica per il rosso a Gaeta a dieci minuti dalla fine. Sorrento che negli ultimi minuti non ha avuto nessuna difficoltà a controllare un avversario stanco e con poche motivazioni.
Con questa sconfitta il Teramo resta a 48 punti in classifica ma scivola al terzo posto. Domenica trasferta da non sbagliare ad Aprilia.

TABELLINO
TERAMO (4-2-3-1): Serraiocco; Masullo, Caidi, Speranza, Scipioni; Arcuri (10'st Cenciarelli), Lulli; Petrella (33'st Casolla), Di Paolantonio, Bucchi (10'st Dimas); Gaeta. A disposizione: Otranto, Montecchia, Gregorio, Patierno. Allenatore: Vivarini.
SORRENTO (4-4-2): Polizzi; Imparato, Benci, Villagatti, Pantano; D'Anna (40'st Caldore), Danucci, Vitale (1'st Lettieri), Catania; Maiorino, Musetti (40'st Improta). A disposizione: Miranda, Licata, Lalli, Canotto. Allenatore: Simonelli.
ARBITRO: Marinelli della sezione di Tivoli.
NOTE: Ammoniti: Masullo. Espulsi: 36'st Gaeta. Presenti sugli spalti circa 800 spettatori.
Andrea Sacchini