SERIE B

Pescara Calcio. Cattiveria, punti e vittorie: la cura Cosmi inizia a dare i primi frutti

La squadra corre e si sacrifica: sembra lontano il Pescara di Marino

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2107





PESCARA. Fino a due settimane fa la stagione del Pescara sembrava giunta ad un vicolo cieco fatto di prestazioni grigie senza mordente e di sconfitte. Il problema principale dell'undici di Marino, oltre ad un'autostima minata da ben sei ko consecutivi contro avversari per la maggior parte qualitativamente inferiori al delfino, è sempre stata una condizione atletica scarsa che non consentiva alla squadra di reggere buoni ritmi per buoni tratti della contesa. Sin dal suo insediamento il lavoro di Cosmi si è concentrato principalmente nell'incrementare una tenuta fisica carente ed i primi risultati (non soltanto in fatto di punti) si sono visti già ad Avellino con il Pescara che ha avuto la forza di spingere sull'acceleratore negli ultimi minuti di gara fino al pari. Col Cesena l'evoluzione è stata palese fermo restando i gravissimi problemi di formazione avuti dall'undici di Bisoli che ha dovuto rinunciare ad elementi chiave nel suo scacchiere tattico come Cascione e Belingheri, senza contare l'assenza dei primi 3 portieri in rosa.
Fa bene però un raggiante Cosmi a guardare il bicchiere mezzo pieno perché il suo Pescara sembra rinato e pronto a fare un campionato se non in linea con gli obiettivi di inizio stagione almeno dignitoso fino a maggio.
Il tecnico umbro era atteso da 20 giorni di fuoco metà dei quali sono trascorsi con il punto d'oro di Avellino e con il successo meritato e convincente di sabato contro il Cesena che non perdeva da 10 gare. Il delfino, ritrovata una condizione psico-fisica migliore, potrà dire la sua da qui in avanti libero da tutte quelle strutture mentali che lo avevano bloccato all'inizio del girone di ritorno. I fantasmi del passato sono alle spalle e Cosmi ha tutte le ragioni del mondo per giudicare la prova del delfino con il Cesena orgogliosa, determinata ed ordinata: «nei primi 20 minuti del secondo tempo abbiamo visto la squadra che tutti vogliamo. È chiaro che dobbiamo aumentare questo minutaggio, ma la condizione è abbondantemente sopra il 40% di 2 settimane fa. Questa vittoria vale più dei 3 punti ma dobbiamo evitare di rilassarci ai primi complimenti».
«La squadra non ha subito gol ed anche questa è una componente importante» – ha chiuso Cosmi – «dobbiamo uscire da questa posizione di classifica con rabbia ed orgoglio».
La squadra intanto riprenderà oggi gli allenamenti in vista dell'anticipo di venerdì sul campo dello Spezia. Dopo 2 risultati utili consecutivi, l'obiettivo di mister Cosmi sarà ovviamente quello di dare continuità di risultati.
Andrea Sacchini