LEGA PRO

L'Aquila senza sforzo espugna 1-0 Pagani. I padroni di casa chiudono in 8

Match winner Frediani poi in avvio di ripresa il pandemonio: 3 espulsi

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1567






PAGANI. L'Aquila senza grandi sforzi con un gol di Frediani al minuto 11 del primo tempo espugna 1-0 il campo della Paganese. Vittoria giustissima e mai in discussione con gli abruzzesi subito avanti e più volte vicini a chiudere l'incontro già nei primi 45 di gioco. Nella ripresa al sesto minuto l'episodio chiave della contesa con la doppia espulsione di Deli e Velardi, che hanno tagliato le gambe alla già difficile rimonta dei campani.
Grande il divario tecnico tra le 2 compagini, con i cartellini rossi che hanno aumentato il gap tra le due squadre con gli abruzzesi che non hanno trovato nessuna difficoltà a proteggere il risultato di 1-1 fino al triplice fischio. Per L'Aquila una prestazione incoraggiante in vista del rush finale del campionato.
In avvio sono i subito i rossoblù a condurre le danze e dopo pochi minuti tentativo da dentro l'area di Libertazzi che trova la decisiva respinta del portiere di casa Volturo. All'undicesimo la grande pressione degli ospiti sfocia nel vantaggio. Fa tutto Frediani che controlla un buon pallone dal limite e con un sinistro terrificante insacca alle spalle dell'incolpevole Volturo.
La reazione della Paganese è inesistente e si concretizza con un paio di calci piazzati da buona posizione che sono facili prede dell'attento Testa.
La prima frazione di gioco è un monologo de L'Aquila. Al 17esimo punizione di Corapi per la testa di Libertazzi che di un nulla non inquadra la porta a Volturo battuto troppo fuori dai pali. Due minuti dopo De Sousa in diagonale dal limite esalta i riflessi dell'estremo difensore paganese.
Al 23esimo destro di Maltese, corta respinta di Volturo e tap-in vincente di Dallamano in posizione però di fuorigioco.
La pressione dell'undici di Pagliari cala ma prima del riposo altra solare chance creata da De Sousa, al quale viene negata la gioia del gol da un bell'intervento di piede di Volturo.
Nella ripresa al sesto l'episodio che condanna definitivamente alla sconfitta l'undici di casa. Fallo piuttosto inutile di Deli su Corapi e cartellino rosso per l'attaccante. Proteste della Paganese e secondo rosso di giornata a Velardi e Paganese in doppia inferiorità numerica. La gara sostanzialmente termina qui con L'Aquila che non spinge più sull'acceleratore, pur creando almeno un paio di nitide palle gol per il 2-0 e la Paganese che non riesce più ad attraversare la metà campo.
Prima del triplice fischio cartellino rosso anche per Perrotta per fallo su De Sousa. Espulso per proteste nel finale anche l'allenatore Belotti.
Con questa vittoria i rossoblù sono saliti al quarto posto a 42 punti in compagnia di Pisa e Catanzaro. Domenica prossima al Fattori sfida prestigiosa contro il Perugia, seconda forza del torneo a 49 punti.

TABELLINO
PAGANESE (4-4-2): Volturo: Palomeque, Panariello, Perrotta, Ceccarelli; Capaldo, Velardi, Grillo (45'st Tortora), Novothny (12'st Palma); Deli, Nascimento (31'st De Sena). A disposizione: Novelli, Toppan, Acampora, Pugliese. Allenatore: Belotti.
L'AQUILA (4-3-3): Testa; Pedrelli, Zaffagnini, Ingrosso, Dallamano; Del Pinto, Corapi, Maltese (1'st Agnello); De Sousa, Libertazzi (13'st Vettraino), Frediani (31'st Ciciretti). A disposizione: Addario, Scrugli, Gallozzi, Pià. Allenatore: Pagliari.
ARBITRO: Marco Serra della sezione di Torino.
NOTE: Ammoniti: Velardi, Perrotta, Frediani, Libertazzi. Espulsi: Deli, Velardi, Perrotta, Belotti (Allenatore Paganese). Presenti sugli spalti circa 150 spettatori.
Andrea Sacchini