SERIE B

Virtus Lanciano. Con la Juve Stabia per ipotecare la salvezza. Baroni: «altra finale»

Quota 50 punti molto vicina. I frentani tornano a schierarsi col 4-3-3

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1520





LANCIANO. A meno di grandi sorprese la Virtus Lanciano torna all'antico. Marco Baroni abbandono il 3-5-2 di Avellino e del Biondi col Latina e rispolvera il 4-3-3 per il match casalingo di oggi pomeriggio contro la Juve Stabia. Una decisione dettata dal recupero dei vari infortunati e dalla condizione sempre maggiore di Ragatzu, che potrebbe essere gettato nella mischia dal primo minuto nel tridente d'attacco insieme agli inamovibili Piccolo e Comi. Centrocampo e difesa tipo con i recuperi completi di Mammarella ed Amenta dietro e la diga in mediana formata da Minotti, Buchel e Casarini.
«Se pensiamo di avere vita facile con la Juve Stabia partiamo subito perdenti» – ha dichiarato nella conferenza stampa della vigilia il tecnico dei frentani, Marco Baroni – «affronteremo la gara come abbiamo sempre fatto e con lo spirito giusto, pensando che sia per noi una finale. Spetterà a noi fare una partita attenta e determinata, cercando di non far prendere coraggio all'avversario che gode ovviamente di una classifica brutta. Sarebbe un errore guardare la distanza in classifica, anche perché la Juve Stabia non è ancora retrocessa». 

«In settimana abbiamo lavorato bene» – prosegue Baroni – «e ci sono tutte le condizioni per fare una buona gara. Ragatzu? Ci sono ottime possibilità che giochi. Mi ha dimostrato in queste settimane di avere uno spirito giusto. Stanno bene però anche Gatto, Falcinelli e Thiam. Tutti meriterebbero di giocare, peccato dover rinunciare ad alcuni di loro ma è meglio per tutti avere problemi di abbondanza».
Marco Baroni ha convocato i portieri Sepe, Aridità e Branescu; i difensori Amenta, Aquilanti, Bei, De Col, Mammarella, Nunzella e Troest; i centrocampisti Buchel, Casarini, Di Cecco, Minotti, Ppaghera e Vastola; gli attaccanti Comi, Falcinelli, Piccolo, Gatto, Ragatzu e Thiam. Out per infortunio il terzo portiere Casadei, Germano, Ferrario e Turchi.
Tra le fila della Juve Stabia invece out Mezavilla, Vitale, Djiby e Ciancio. Unici ballottaggi sono tra De Falco-Giandonato a centrocampo e Doukara-Montini in attacco, con i primi in leggero vantaggio. Per il resto si torna al 4-2-3-1 con la linea dei trequartisti dietro la punta formata da Falco, Baraye e Sowe. Al termine dell'allenamento di rifinitura di ieri in Campania, mister Piero Braglia ha convocato i portieri Benassi, Viotti e Stasio; i difensori Contini, Di Nunzio, Ghiringhelli, Lanzaro, Liviero, Romeo e Zampano; i centrocampisti Baraye, Caserta, De Falco, Giandonato, Parigini e Suciu; gli attaccanti Di Carmine, Di Nardo, Doukara, Falco, Montini e Sowe.
La gara verrà diretta da Diego Roca della sezione di Foggia. Guardalinee Tegoni e Paiusco. Fischio d'inizio oggi pomeriggio alle ore 15,00 allo stadio Biondi di Lanciano.

PROBABILI FORMAZIONI
LANCIANO (4-3-3): Sepe; De Col, Troest, Amenta, Mammarella; Casarini, Minotti (Paghera), Buchel; Piccolo, Comi, Ragatzu. Allenatore: Baroni.
JUVE STABIA (4-2-3-1): Benassi; Zampano, Lanzaro, Contini, Liviero; De Falco (Giandonato), Caserta; Falco, Baraye, Sowe; Doukara. Allenatore: Braglia.
ARBITRO: Roca della sezione di Foggia.

Andrea Sacchini