SERIE B

Virtus Lanciano. Biglietti del Biondi rincarati di 1 euro. La società: «colpa dei tifosi»

La provocazione del club dopo le tante multe ricevute per lancio di petardi

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2078





LANCIANO. Dalla prossima gara interna col Latina di sabato i biglietti della Curva Sud dello stadio Biondi costeranno un euro di più. L'iniziativa è stata presa dai massimi dirigenti del club frentano dopo che il giudice sportivo da inizio anno ha spesso e volentieri punito la Virtus Lanciano con multe pecuniarie per ripetuti lanci di petardi e fumogeni da parte dei propri sostenitori. Il club ha motivato la propria decisione tramite un comunicato stampa inviato nel pomeriggio, augurandosi che il pubblico capisca l'importanza di non effettuare questi gesti per non arrecare un danno economico importante alla società
Chissà se qualche altra società, in Abruzzo e non, seguirà l'esempio della Virtus che con questo gesto ha voluto lanciare un segnale forte non soltanto ai propri tifosi ma a tutto l'ambiente del tifo e del calcio in generale.
La squadra intanto ad Avellino ha ritrovato smalto e brillantezza in trasferta dopo un periodo di prestazioni discrete accompagnate però, parentesi di Cittadella a parte prima della sosta invernale, da risultati poco soddisfacenti. Con qualche assenza importante (Mammarella su tutti, ndr) il tecnico Marco Baroni ha ricevuto risposte importanti da un 3-5-2 mai utilizzato in questa stagione. Il centrocampo più folto ha imbrigliato le manovre dell'Avellino e non è da escludere che il nuovo sistema di gioco venga riproposto sabato al Biondi con il Latina. 

Al di là dei numeri però, fatto sottolineato a più riprese in questi giorni da mister Baroni, i frentani hanno ritrovato quello spirito di sacrificio, impegno ed abnegazione che li aveva contraddistinti nei primi mesi di campionato. Uno spirito via via affievolito negli ultimi 2 mesi di trasferte povere di punti e di grandi prestazioni.
Capitolo infortuni e squalificati. Baroni perde per un mese Paghera per l'infortunio alla spalla patito con l'Avellino e Paghera, squalificato per un turno dal giudice sportivo. Rientra capitan Mammarella che riprenderà posto sull'out sinistro di difesa nel 4-3-3 o di centrocampo nel caso di conferma del 3-5-2.
«È da una settimana che avevo in mente di cambiare modulo visto qualche indisponibile di troppo» – ha raccontato nella consueta conferenza stampa del martedì il tecnico dei rossoneri, Marco Baroni – «è chiaro che ho voluto fare un po' di pretattica. Nel calcio sono i dettagli che fanno la differenza ed è stato giusto non far sapere niente a giornalisti e tecnici. Era un'opzione a cui abbiamo pensato per diverso tempo ed i ragazzi erano consapevoli di questa possibilità».

Andrea Sacchini