LEGA PRO

Il Chieti si riscatta subito. Espugnata 1-0 la tana dell'Aversa Normanna

Match equilibrato poi in pieno recupero Cinque manda in estasi i neroverdi

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1365





AVERSA. Magico Chieti dopo il mezzo passo falso di domenica scorsa in casa con l'Arzanese. L'undici De Patre grazie al sigillo al terzo minuto di recupero del secondo tempo di Cinque espugna 1-0 il terreno dell'Aversa Normanna e per la prima volta da inizio campionato scava il primo importante solco dalla zona play-out. Soddisfazione massima per il tecnico dei teatini che dal suo insediamento in panchina dopo cinque turni non ha ancora conosciuto il sapore della sconfitta. Momento psico-fisico esaltante per il Chieti, che proprio domenica all'Angelini (che si spera agibile oltre il limite dei mille spettatori, ndr) ospiterà il Teramo per il derby d'Abruzzo di altissima classifica.
Verdetto del campo forse troppo severo per i padroni di casa, che al contrario dei teatini non hanno avuto il cinismo necessario di colpire un Chieti comunque sempre molto solido dalla metà campo in giù. Neroverdi invece cinici e spietati che hanno approfittato dell'unica vera disattenzione della retroguardia campana, che fino al minuto 93 aveva concesso poco a Cinque e compagni.
Avvio buono del Chieti e dopo un minuto Guidone da fuori area alza di poco la mira. Al secondo erroraccio di Terrenzio che regala palla a Di Vicino sul quale è provvidenziale l'uscita di Gallinetta. Sul proseguo dell'azione altro tentativo di Galizia e nuova parata dell'estremo difensore teatino.
Al 18esimo Aversa vicino alla frittata con un autogol sfiorato da Di Girolamo che di testa nel tentativo di anticipare Terrenzio prende il palo.
Al 33esimo ottima chance per il Chieti. Calcio di punizione di Berardino per la testa di Di Filippo che esalta i riflessi di D'Agostino.
Nella ripresa almeno in avvio è un dominio amaranto. Al quarto Comini in piena area conclude di poco sul fondo. Al 12esimo Orlando costringe Gallinetta ad un altro difficile intervento.
Qualche minuto dopo contropiede del Chieti finalizzato da Guidone che trova D'Agostino pronto a respingere in 2 tempi la minaccia.
Al 41esimo nuovamente protagonista il numero 1 teatino nel disinnescare una bomba dalla distanza di Esposito. Al 90esimo pallone d'oro di Orlando nel mezzo per Majella che all'altezza del dischetto del rigore calcia incredibilmente a lato. Gol mangiato gol subito ed il Chieti passa in pieno recupero. Il neo-entrato Cinque sradica il pallone dai piedi di Nocerino e dal limite fredda D'Agostino.
Con questa vittoria il Chieti è salito a quota 35 in classifica con 3 preziosi punti di vantaggio sulla zona play-out. Domenica all'Angelini derby da brividi col Teramo.

TABELLINO
AVERSA NORMANNA (4-4-2): D'Agostino; Gennari, Nocerino, Di Girolamo (25'st Prevete), Esposito; Comini, De Rosa, Suarino (23'st Majella), Galizia; Orlando, Di Vicino (36'st Villanova). A disposizione: Russo, Balzano, Djibo, Jogan. Allenatore: Di Costanzo.
CHIETI (3-5-2): Gallinetta; De Giorgi, Terrenzio, Di Filippo; Bagaglini (7'st Dascoli), Della Penna, Giorgino (28'st Cinque), Berardino, Turi; Guidone, Gaeta (12'st Verna). A disposizione: Fanini, Daleno, Borgese, Rossi. Allenatore: Dell'Oglio (squalificato De Patre).
ARBITRO: Bertani della sezione di Pisa.
NOTE: Presenti sugli spalti circa 500 spettatori. Ammoniti: Esposito, Di Girolamo, Suarino, Galizia, Bagaglini, Di Filippo, Della Penna, Giorgino.
Andrea Sacchini