SERIE B

Virtus Lanciano. Dopo il Cesena ecco l'Avellino. Baroni: «loro una bella realtà»

L'obiettivo è la salvezza ma la classifica parla chiaro: «scontro play-off»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2015







LANCIANO. Cultura del lavoro e piedi sempre ben saldi a terra. Il Baroni pensiero è sempre lo stesso, nonostante una serie di prestazioni positive accompagnati da risultati che nel 2014 (parentesi di Reggio Calabria a parte, ndr) hanno sempre sorriso ai colori rossoneri. Con il Cesena la Virtus Lanciano ha dato nuova dimostrazione di forza e compattezza nel momento di massima difficoltà, raggiungendo con grinta e determinazione un punto meritatissimo al cospetto di una formazione che nel mercato di gennaio ha acquistato giocatori di grande esperienza e qualità.
«Il Cesena sabato ha avuto tre occasioni da rete, noi ben sei» – ha detto il tecnico Marco Baroni nella consueta conferenza stampa di inizio lavori, rispondendo direttamente a mister Bisoli che riteneva immeritato il pareggio di sabato scorso – «la supremazia territoriale poi è stata nettamente a favore del Lanciano. Il Cesena è una grande squadra e noi abbiamo fatto una buona partita. Peccato la nostra disattenzione al gol, altrimenti la partita avrebbe avuto un'altra direzione. Siamo stati poi bravi e determinati a non subire il secondo gol ed a trovare il pareggio con Comi. Un punto che ritengo meritato per quanto fatto vedere in campo».
L'ingresso in campo di Ragatzu nella ripresa ha indubbiamente cambiato volto alla gara: «Di Cecco fino al momento della sostituzione ha fatto molto bene ed ha dato parecchio equilibrio alla squadra. Ragatzu purtroppo non ha i novanta minuti nelle gambe e deve recuperare condizione. Abbiamo la grande fortuna di avere risorse fresche ed importanti in panchina. Spesso i cambi in corsa sono stati decisivi e questa è una nostra caratteristica». 

«Parecchi gol sono arrivati dalla panchina» – prosegue Baroni – «significa che i cambi sono una risorsa importante. I ragazzi sono sempre bravi a farsi trovare pronti. Vanno in campo e danno sempre quel qualcosa in più».
In casa Virtus si guarda già alla gara di Avellino: «è una squadra molto forte e difficile da affrontare. Ha conservato i valori di una formazione che ha conquistato la categoria. Sta facendo un grande campionato e sa che ha la possibilità di sorprendere. Sarà durissima e sono in un momento positivo. Fanno bene da diverse giornate nonostante alcuni risultati altalenanti. Noi abbiamo gli stessi valori e vogliamo far bene confrontandoci con una grande sorpresa del torneo. Vediamo chi sarà più forte».
«Ha giocatori esperti ed una squadra nel complesso solida» – chiude Baroni – «sono una bella sorpresa insieme al Crotone ed al Lanciano».
La squadra intanto dopo due giorni di riposo concessi dal mister ha ripreso ieri gli allenamenti in vista del match di sabato al Partenio contro l'Avellino. Out Turchi, Mammarella si è allenato a parte. De Col invece è partito in ritiro con la Nazionale Under 20.
Andrea Sacchini