LEGA PRO

Per il Teramo è una domenica nera: l'Ischia passeggia in casa 3-0

Tre papere del portiere Serraiocco. Bucchi sbaglia un rigore al 45esimo

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1957





ISCHIA. Domenica nera per il Teramo che perde 3-0 in casa dell'Ischia al termine di 90 minuti stregati. Nel primo tempo doppio vantaggio dei campani al 15esimo e 20esimo rispettivamente con Muro e Cunzi. Nella ripresa lo stesso Cunzi al minuto 29 ha chiuso i conti.
Gara completamente da dimenticare per gli abruzzesi, surclassati nel gioco e nella volontà di fare risultato maggiore da parte dei padroni di casa sin dai primi minuti. L'Ischia, oltre alle 3 reti realizzate, nel corso del match ha fallito anche un calcio di rigore ed una buona serie di palle gol. Per contro Teramo troppo rinunciatario in avanti e distratto in difesa, punito giustamente anche da alcune papere grossolane della retroguardia. Seconda sconfitta consecutiva per i biancorossi in trasferta e testa della classifica abbandonata a vantaggio della Casertana, vittoriosa 2-1 col Sorrento.
Nulla da salvare nella prestazione del Teramo, che entra in campo scarico mentalmente, fallisce con un rigore sbagliato la possibilità di raddrizzare il match e non approfitta dell'inferiorità numerica dei padroni di casa per l'espulsione di Mattera nel primo tempo. Nella ripresa parità almeno nei cartellini rossi grazie a Gregorio.
Avvio subito aggressivo e veemente dell'Ischia che ha l'occasione dell'1-0 già al settimo minuto. Per fallo inesistente su Armeno, che inciampa da solo sul pallone, calcio di rigore. Dal dischetto Mattera conclude alle stelle.
L'1-0 dell'Ischia però è solo rimandato al 15esimo. Dalla lunga distanza Muro elude la guardia di Cenciarella ed insacca all'angolino alla sinistra di Serraiocco. In precedenza altra solare palla gol con Caidi che centra in pieno la traversa nel tentativo goffo di testa di liberare la propria area di rigore.
Cinque minuti dopo il raddoppio dell'Ischia è una papera clamorosa dell'estremo difensore ospite. Cunzo ci prova da distanza siderale ma l'intervento goffo di Serraiocco consente al pallone di passare senza ostacolo: 2-0.
In chiusura di frazione ghiotta chance per riaprire l'incontro per un fallo in area di Mattera su Petrella. Espulsione per il difensore di casa e rigore per il Teramo, calciato malissimo e centrale da Bucchi.
Nella ripresa la voglia del Teramo di riequilibrare l'incontro si infrange sui legni prima di Bucchi con una sassata da oltre 25 metri e poi con Speranza di testa sugli sviluppi di un calcio piazzato.
Al 29esimo in contropiede il tris definitivo dell'Ischia con Cunzi, che da 2 passi appoggia in rete un errata respinta corta di Serraiocco su diagonale precedente di Trofa.
Con questa sconfitta il Teramo resta a quota 41 in classifica ma scende al secondo posto, con dieci lunghezze di vantaggio sulla zona play-out. Domenica prossima match casalingo da non sbagliare con il Martina Franca.

TABELLINO
ISCHIA (4-4-1-1): Mennella; Finizio, Mattera, Impagliazzo (35'st Liccardo), Tito; Armeno, Alfano, Muro (45'pt Tricoli), De Francesco; Cunzi; Scalzone (8'st Trofa). A disposizione: Taglialatela, Florio, Spadafora, Di Maio. Allenatore: Porta.
TERAMO (4-2-3-1): Serraiocco; Scipioni, Caidi, Speranza, Gregorio; Arcuri, Cenciarelli (17'st Sassano); Petrella (17'st Fiore), Casolla, Di Paolantonio; Bucchi (23'st Dimas). A disposizione: Narduzzo, Giannetti, Montecchia, Gaeta. Allenatore: Vivarini.
ARBITRO: Bertani della sezione di Pisa.
NOTE: Ammoniti: Caidi, Impagliazzo, Armeno, De Francesco, Finizio. Espulsi: 45'pt Mattera, 9'st Gregorio.
Andrea Sacchini