SERIE B

Il Pescara e Sforzini a caccia del riscatto: «lavoro il doppio per farmi trovare pronto»

Domani trasferta a Crotone: «le scelte del mister? Le rispetto»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2636







PESCARA. Cambiare drasticamente marcia dopo un 2013 assai povero di soddisfazioni. È questo l'obiettivo comune di Pescara e Sforzini in vista di un 2014 che tutti sperano assai diverso dal vecchio anno. I biancazzurri, dopo una Serie A persa in malo modo infrangendo in serie gran parte dei record negativi di sempre e senza vincere neanche una partita, tra alti e bassi mantengono intatte le chance di agguantare la promozione, ma sono alla continua ricerca del salto di qualità necessario per puntare senza ombre alla massima divisione. Anche per Ferdinando Sforzini, trattenuto dal club adriatico nonostante le tantissime offerte alcune importanti arrivate soprattutto nelle ultime ore, il 2014 è l'anno del riscatto dopo un infortunio altrettanto strano quanto fastidioso che lo ha tenuto lontano dai campi da gioco per diversi mesi. Ora il peggio sembra alle spalle ed i tempi sono maturi per conquistarsi un posto importante nello scacchiere tattico di Marino e nel cuore dei tifosi: «io do e darò sempre il massimo, poi le scelte non le faccio io. Posso solo lavorare per farmi trovare pronto al momento giusto. Fisicamente sto bene, ora l'importante era solo guarire. Questa c'è stata ed ora mi attengo alle disposizioni del mister».
«Mi alleno con continuità e cerco anche di lavorare più degli altri» – ammette Sforzini – «in questo momento sto trovando poco spazio ed in allenamento sto spingendo di più proprio per ritrovare il prima possibile il ritmo partita».
Sforzini è stato al centro del mercato, con il Leeds disposto a fare follie pur di assicurarsi le prestazioni del possente attaccante ex Bari e Grosseto: «fa piacere essere al centro di alcuni interessamenti ma fa altrettanto piacere essere stato ritenuto incedibile dalla società. Questo nonostante gli infortuni che hanno influenzato il mio rendimento. Lo prendo come un punto di partenza per fare bene col Pescara».
«Il mercato è ormai finito» – prosegue Sforzini – «ed è giusto concentrarsi solo e soltanto sul campionato. Io non ho mai chiesto di andare via. Se avessi voluto andar via non avrei aspettato il 31 di gennaio. La mia intenzione è sempre stata quella di rimanere qui».
Sul Crotone: «è una squadra giovane, molto organizzata e di grande qualità. Hanno cambiato la vecchia intelaiatura di giocatori con alcuni nuovi di altrettanta qualità. È un avversario difficile ma noi dobbiamo vincere».
La squadra intanto continua la preparazione in vista del match di sabato a Crotone. Non si sono allenati Capuano e Di Francesco, che difficilmente riusciranno a recuperare per sabato, mentre Chiaretti e Cutolo hanno svolto differenziato. Oggi allenamento a porte chiuse al mattino ed a seguire la consueta conferenza stampa pre-gara del tecnico Pasquale Marino, che col Crotone dovrà rinunciare sicuramente allo squalificato Rizzo.
Andrea Sacchini