SERIE B

Virtus Lanciano. Il ko di Reggio non guasta l'ottimismo di Baroni: «guardiamo al futuro»

Venerdì anticipo di campionato al Biondi col Cesena: obiettivo riscatto

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1427




LANCIANO. Primo ko del 2014 per la Virtus Lanciano che a Reggio Calabria, al di là del risultato finale, non si è espressa ai buoni livelli dell'ultimo periodo. L'undici di Baroni, poco incisivo e determinato in avanti, ha pagato a caro prezzo l'unica vera indecisione dell'incontro. Resta comunque una classifica buona per i frentani, che ora nell'anticipo di venerdì al Biondi col Cesena cercano il pronto riscatto per cullare ancora il sogno play-off. Tante però le attenuanti per i rossoneri, che hanno giocato su di un campo reso pesantissimo dalle abbondanti piogge degli ultimi giorni. Difficile giocare palla a terra, il Lanciano ha cercato in altri modi di impensierire senza fortuna Pigliacelli. Sfortunati però i frentani, che ai punti avrebbero sicuramente meritato almeno il pareggio.
«Abbiamo disputato comunque una buona gara» – ha raccontato il tecnico della Virtus Lanciano, Marco Baroni – «su di un campo difficile come il Granillo di Reggio Calabria e su di un terreno di gioco reso pesantissimo dalla pioggia. Va detto però che non siamo stati determinati al punto giusto sotto porta e la Reggina è stata brava a punirci in una delle uniche occasioni da gol create nell'incontro. Nel finale poi non siamo riusciti a recuperare la gara e credo che il pareggio era il risultato più giusto».
Una sconfitta che non muta l'ottimismo del tecnico in vista del futuro: «è stata una battuta d'arresto che lascia l'amaro in bocca, ma ora guardiamo già al futuro. Bisogna concentrarsi sulla prossima partita in casa di venerdì col Cesena, con un avversario molto forte. Sarà difficile ma prepareremo al meglio la gara».
Da valutare in settimana le condizioni di Turchi, uscito nel corso del match con la Reggina per un guaio muscolare.
Andrea Sacchini