LEGA PRO

L'Aquila tiene il passo: 3-1 al Viareggio e terzo posto conquistato

Libertazzi, Del Pinto e Gallozzi: Lecce scavalcato e play-off vicini

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

2956





VIAREGGIO. L'Aquila cala il tris 3-1 in casa del Viareggio e sale al terzo posto solitario in classifica. I gol tutti nella ripresa. Al nono vantaggio dei rossoblù con Libertazzi e pareggio toscano due minuti dopo con Rosafio. Tra il 37esimo ed il 47esimo i gol vittoria de L'Aquila rispettivamente con Del Pinto e Gallozzi.
Vittoria giusta per gli abruzzesi, che hanno stretto i denti nel momento più difficile della gara ed hanno colpito sfruttando la meglio le occasioni da gol create. Al di là del successo e dei gol segnati, buona prova dell'undici di Pagliari che ha messo in campo grinta, determinazione e cattiveria agonistica al cospetto di una formazione di tutto rispetto per la categoria reduce da un pareggio e da una vittoria. Prosegue dunque il momento sì della squadra del capoluogo, giunta alla seconda vittoria di fila dopo il 2-1 rifilato all'Ascoli sette giorni fa.
Partenza subito con l'acceleratore pigiato per L'Aquila, con la gara però che cala di ritmo col passare dei minuti. All'ottavo De Sousa da buona posizione conclude alto. Stesso destino per il destro al 24esimo di Corapi. Sostanzialmente saranno le uniche due conclusioni pericolose dei primi 45 di gioco.
Fuochi d'artificio invece nella ripresa. In avvio Agnello dal limite non inquadra di pochissimo lo specchio della porta. Al nono il vantaggio degli ospiti. Fa tutto Frediani che da sinistra si accentra e chiama al grande intervento Gazzoli. Sulla respinta del portiere però Libertazzi a porta vuota appoggia in rete.
Due minuti dopo reazione immediata del Viareggio che perviene al pari con una gemma di Rosafio. Il toscano prende palla da lontano e dopo una progressione inarrestabile fa secco Testa sul proprio palo. Troppo molle nella circostanza l'opposizione della retroguardia di Pagliari.
È il momento migliore dei padroni di casa che sfiorano il 2-1 con un tiro al volo di Rosafio che termina fuori di un nulla dopo una buona sponda di un compagno di squadra.
Al 37esimo come un fulmine ecco il vantaggio de L'Aquila. Calcio d'angolo di Dallamano e stacco imperioso di testa di Del Pinto. Al 45esimo calcio di punizione velenoso da posizione decentrata di Rosafio e bravissimo Testa a respingere in tuffo.
Festa rossoblù completa al secondo minuto di recupero con il tris definitivo. Contropiede in situazione di 4 contro uno e diagonale vincente di Gallozzi.
Con questa vittoria L'Aquila si issa al terzo posto solitario in classifica con 35 punti. Domenica gara interna molto delicata al Fattori contro la Salernitana, compagine divorata da polemiche infinite dopo il campionato fin qui mediocre disputato.

TABELLINO
VIAREGGIO (4-3-3): Gazzoli; Celiento, Piana, Conson, Falasco (8'st Vannucchi); Della Latta, Mungo, Gerevini (28'st Galassi); Rosafio, Matteini (8'st Romeo), Nicolao. A disposizione: Furlan, Marongiu, Lamorte, Benedetti. Allenatore: Conticchio (squalificato Lucarelli).
L'AQUILA (4-3-1-2): Testa; Scrugli, Pomante, Zaffagnini, Dallamano; Del Pinto, Maltese (4'st Frediani), Agnello (26'st Gallozzi); Corapi; De Sousa, Libertazzi (24'st Pià). A disposizione: Addario, Ingrosso, Ciciretti, Triarico. Allenatore: Pagliari.
ARBITRO: Illuzzi della sezione di Molfetta.
NOTE: Ammoniti: Falasco, Maltese, Vannucchi. Presenti sugli spalti circa 800 spettatori.
Andrea Sacchini