2°Div/B

L'1-1 basta ed avanza al Teramo che esce indenne da Foggia

Gol di Casolla nel finale: abruzzesi sempre primi in classifica

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1180

 

FOGGIA. Un gol di Casolla al minuto 40 del secondo tempo basta ed avanza al Teramo per uscire indenne dallo Zaccheria di Foggia e mantenere la testa della classifica ad un punto di vantaggio dal Cosenza. Prestazione generosa degli abruzzesi, che hanno avuto il grande merito di rimanere in partita e resistere agli assalti di un Foggia brillante ma poco cinico sotto porta, passato in vantaggio meritatamente al settimo della ripresa con Cavallaro. Pareggio tutto sommato giusto con entrambe le squadre capaci di offrire spettacolo e trame di gioco interessanti lungo tutto l'arco dei novanta di gioco.

Nel complesso mister Vivarini può ritenersi soddisfatto della prova dei suoi, che hanno dato dimostrazione di compattezza e sacrificio nel momento di massima pressione dei satanelli. In avvio botta e risposta con una buona occasione per parte. Al secondo Venitucci da buona posizione impegna severamente Serraiocco. Al nono Ferrani di testa sugli sviluppi di un corner non inquadra di un nulla lo specchio della porta. Al 27esimo Di Paolantonio da buona posizione non sorprende Narciso.

Un minuto dopo per il Foggia ci prova D'Allocco, con pallone controllato da Serraiocco non senza difficoltà. Al 32esimo Scipioni da oltre 20 metri sfiora il palo. Al 40esimo la più ghiotta palla gol dei primi 45 di gioco. Gaeta in piena area di prima non inquadra lo specchio della porta dopo un velo intelligente di Dimas. Ancora l'attaccante biancorosso in pieno recupero cestina la palla dell'1-0. Nella ripresa subito Cavallaro protagonista con una rasoiata da posizione decentrata che costringe agli straordinari Serraiocco. Risposta del Teramo al quinto con Di Paolantonio che si accentra e dal limite conclude però troppo debole e centrale tra le braccia di Narciso.

Al sesto Cavallaro dalla lunga distanza impegna nuovamente Serraiocco. È il preludio del vantaggio del Foggia che arriva un minuto dopo. Cavallaro nel cuore dell'area finalizza di prima intenzione un intelligente suggerimento basso di Colombaretti. Satanelli padroni del campo e vicini al secondo gol con Sciannamè, che di testa sugli sviluppi di un corner si vede negare la gioia del gol da Dimas, che libera appostato sulla linea di porta. Al 36esimo clamorosa palla gol per il Teramo con Casolla, che all'altezza del dischetto spara alle stelle un passaggio delizioso nel mezzo di Scipioni. Capovolgimento di fronte e Zizzari tutto solo sul secondo palo spara sull'esterno della rete. Al 39esimo fa tutto Petrella che dalla destra si accentra e con una conclusione a giro esalta i riflessi di Narciso. Un minuto dopo arriva l'1-1 meritato del diavolo. Calcio di punizione dalla trequarti per il ponte aereo di Caidi che serve nel mezzo Casolla: mezza rovesciata e pareggio.

Nel finale espulso Ferrani e Foggia vicino al 2-1 con una punizione di Agnelli disinnescata dal bravissimo Serraiocco. Con questo punto il Teramo è salito a quota 37 in classifica, con una lunghezza di vantaggio sul Cosenza secondo e ben 12 sulla zona salvezza. Domenica prossima il diavolo ospiterà nell'impianto di Piano d'Accio il Poggibonsi.

 TABELLINO

 FOGGIA (3-4-3): Narciso; Filosa, D'Angelo, Sciannamè; Colombaretti (32'st Grea), Quinto, Agnelli, D'Allocco; Venitucci (28'st Zizzari), Giglio, Cavallaro. A disposizione: Micale, Pambianchi, Sicurella, Curcio, Leonetti. Allenatore: Padalino.

TERAMO (4-2-3-1): Serraiocco; Ferrani, Caidi, Speranza, Scipioni; Lulli, Arcuri (29'st Pacini), Sassano (11'st Petrella), Dimas (27'st Casolla); Gaeta. A disposizione: Narduzzo, Gregorio, Bernardo, Bucchi. Allenatore: Zambardi (Vivarini squalificato).

ARBITRO: Lanza della sezione di Nichelino. Ammoniti: Quinto, Ferrani, Dimas, Cavallaro, Lulli. Espulso: Ferrani al 40'st.

 

Andrea Sacchini