SERIE B

Pescara calcio. Nel cielo biancazzurro non brilla la stella di Cutolo: «conta il gruppo»

Sul mercato: «ho tutte le intenzioni di rimanere in questa squadra»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

9679






PESCARA. Con una striscia di otto risultati utili consecutivi il Pescara sembra definitivamente guarito dai mali di inizio stagione. Tra le numerose luci degli ultimi 2 mesi, c'è ancora qualche ombra da dissipare. Aniello Cutolo ha vissuto diversi alti e bassi nella sua carriera, ma una stagione così negativa non era certo preventivabile alla vigilia, con soli 2 centri all'attivo e tante partite in ombra. Lui, che in estate era stato indicato dagli addetti ai lavori come il possibile valore aggiunto di questa squadra, sta vivendo quasi da comprimario l'esplosione di Ragusa e Politano, che a tutti gli effetti al momento risultano essere le prime scelte di Marino. Il tecnico di Marsala però più volte ha speso parole di elogio per l'attaccante ex Padova, confidando in una sua ripresa soprattutto a livello psicologico nelle prossime settimane. Cutolo però, anche contro la sua ex squadra, partirà quasi certamente dalla panchina per dare nella migliore delle ipotesi il proprio contributo a partita in corso: «ho trascorso 2 anni positivi a Padova dal punto di vista personale. Io però ora sono orgoglioso di far parte del progetto del Pescara. Sarà una partita particolare per me ma ora penso solo al Pescara. Sto giocando poco ultimamente ma la forza di questo gruppo è anche quella di remare tutti dalla stessa parte anche se si gioca poco. Lavoriamo sempre al massimo per raggiungere risultati positivi. Io sto lavorando per farmi trovare pronto all'occorrenza».

«Tutti vorrebbero giocare sempre» – prosegue Cutolo – «io sono a disposizione del tecnico. Sono fuori per scelta tecnico e capisco che quando le cose vanno bene è inutile e difficile cambiare. Io devo solo cercare di farmi trovare pronto, cercando di lavorare con professionalità ed impegno. Io sono sereno e molto tranquillo e lavoro ogni giorno per trovare la migliore condizione. La cosa importante non è Cutolo ma il Pescara».
Momento personale a parte, la squadra è reduce da una serie di risultati e di prestazioni convincenti, culminati con il derby meritatamente vinto a Lanciano: «siamo in un momento fantastico. Siamo sulla buona squadra e dobbiamo andare avanti su questa strada. Abbiamo iniziato male la stagione ma con grande carattere ne siamo usciti».
Domani all'Adriatico arriverà il Padova: «è una squadra con tanti nomi di categoria e costruita per fare tutt'altro campionato di quello che sta disputando. La classifica è bugiarda ed ultimamente hanno trovato qualche buon risultato. Bisogna fare molta attenzione perché diversi giocatori hanno grande qualità».
«Il mercato?» – chiude Cutolo – «ho sentito tanto parlare ma ho sempre lavorato con serenità. La mia intenzione è quella di rimanere qui».
Infine mancava soltanto l'ufficialità all'indiscrezione circolata la settimana scorsa circa il ritorno del delfino al Poggio degli Ulivi. Ebbene ieri è arrivato anche il crisma, con i biancazzurri che svolgeranno l'allenamento di rifinitura proprio nell'impianto polivalente di Città Sant'Angelo. Nella seduta di lavoro di ieri, differenziato per Rizzo, Nielsen, Viviani e Vukusic.
Andrea Sacchini