CALCIO

Mondiali Brasile 2014. Girone di ferro per l'Italia: Uruguay, Inghilterra e Costa Rica

Prandelli sul sorteggio: "girone molto difficile ma saremo pronti"

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

5959




BRASILE. Uruguay, Costa Rica e Inghilterra saranno le avversarie dell’Italia nella prima fase della Coppa del Mondo FIFA 2014. Gli Azzurri, scivolati in seconda fascia e inseriti nel Girone D, esordiranno il 14 giugno a Manaus (ore 21.00 locali) contro l’Inghilterra, quindi affronteranno la Costa Rica il 20 a Recife (ore 13.00 locali) e il 24 l’Uruguay a Natal (ore 13.00 locali). E’ questo l’esito del sorteggio che si è svolto oggi a Costa do Sauipe.
La Nazionale di Prandelli ritrova quindi l’Uruguay, battuto l’ultima volta ai calci di rigore nella finale per il 3° posto della Confederations Cup e l’Inghilterra, sconfitta ai calci di rigore nei quarti di finale dell’Europeo di Polonia e Ucraina. E’ del giugno del 1994 invece l’unico precedente con la Costa Rica, battuta 1-0 in amichevole grazie ad un gol di Giuseppe Signori.
“Tutti insieme sotto lo stesso ritmo”: il primo atto ufficiale dei Mondiali di calcio del 2014 si celebra in mondovisione dalla Costa do Sauipe con una cerimonia a base di calcio, samba, bellezza e passione, gli ingredienti che rendono il Brasile uno dei piatti più speziati e ricercati della cucina internazionale. Prima della passerella tv, che raggiunge 180 Paesi in tutto il mondo, la presidente Dilma Rousseff chiede un minuto di raccoglimento in onore di Nelson Mandela, il leader anti-segregazionista scomparso la notte scorsa. “Ci inchiniamo davanti alla sua memoria”, ha detto Dilma. Commovente il video in omaggio all'ex presidente sudafricano, ormai vecchio e malato, seduto su una poltrona che accoglie i grandi del mondo durante i Mondiali del 2010. Con Pelè, commosso, che gli si avvicina e lo bacia sulla fronte.
Alla manifestazione sono presenti il presidente della Fifa, Joseph Blatter, il segretario generale dell'organizzazione, Jerome Valcke, l'ex attaccante della nazionale brasiliana Ronaldo, che fa parte del comitato organizzazione della Coppa del Mondo, il presidente della Confederazione brasiliana di calcio, Josè Maria Marin e per la Figc il presidente del Club Italia e vice presidente federale Demetrio Albertini e il commissario tecnico Cesare Prandelli, ma anche tantissimi personaggi illustri del mondo del calcio. Una vera e propria parata di stelle. Presentatori dell’evento l’ex modella Fernanda Lima e l'attore Rodrigo Hilbert.
Mi rivolgo alla popolazione del Brasile: unitevi tutti con questi Mondiali, che sono vostri'”: questo il messaggio lanciato dal presidente della Fifa che aggiunge: “Speriamo che questi siano i Mondiali più grandi di tutti i tempi. Era ora che la Coppa tornasse in Brasile, in questo paese il calcio è un valore per un popolo multiculturale. Godetevi la vita e godetevi i Mondiali”.

PRANDELLI: "SORTEGGIO MOLTO DIFFICILE MA SAREMO PREPARATI"
“E’ un girone difficile, forse il più difficile, ma se arriveremo preparati potremo fare un grande Mondiale”. Non cerca alibi Cesare Prandelli, anche se l’Italia è scivolata nella tanto temuta seconda fascia per un sorteggio che ha riservato subito un brivido e che ha visto gli Azzurri pescare dall’urna di Costa Do Sauipe due nazionali Campioni del Mondo come Uruguay e Inghilterra. “Ci dovremo sudare la qualificazione – avverte il Ct, arrivato ieri in Brasile per seguire il sorteggio - non dobbiamo pensare alle difficoltà, ma ad arrivare preparati. Mi auguro di avere i giocatori a disposizione 40 giorni prima del torneo per fare tutto nel modo migliore''.
L’Italia, che giocherà per due volte nel primo pomeriggio, dovrà fare i conti con caldo e umidità, due ‘avversari’ che ha imparato a conoscere in occasione dell’ultima Confederations Cup: “Il calendario è particolarmente impegnativo – conferma Prandelli - ma dobbiamo arrivare preparati e pensare ad una partita per volta. Noi, come l'Uruguay, possiamo avere un vantaggio perché abbiamo disputato la Confederations Cup e sappiamo le difficoltà che troveremo. Il nome degli avversari cambia poco, dobbiamo vivere quest'avventura in maniera serena, sono convinto che possiamo fare molto bene se ci facciamo trovare pronti. Abbiamo bisogno di forza fisica, la nostra preparazione terrà conto delle difficoltà ambientali che troveremo. Anche le nostre avversarie ci temeranno”. Grande rispetto per Uruguay e Inghilterra, ma Prandelli non sottovaluta la Costa Rica: “Non la conosciamo – spiega il Commissario tecnico azzurro - e può arrivare con caratteristiche particolari”. 

I GIRONI DEL MONDIALE DI BRASILE 2014
GIRONE A: Brasile, Croazia, Messico, Camerun
GIRONE B: Spagna, Olanda, Cile, Australia
GIRONE C: Colombia, Grecia, Costa d'Avorio, Giappone
GIRONE D: Uruguay, Costa Rica, Inghilterra, ITALIA
GIRONE E: Svizzera, Ecuador, Francia, Honduras
GIRONE F: Argentina, Bosnia-Erzegovina, Iran, Nigeria
GIRONE G: Germania, Portogallo, Ghana, Stati Uniti
GIRONE H: Belgio, Algeria, Russia, Corea del Sud