SERIE B

Virtus Lanciano. Aquilanti e gli errori anti rossoneri: «lasciamo parlare il campo»

L'esperto difensore dovrebbe sostituire Mammarella: sono pronto»

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1553






LANCIANO. L'assenza pesantissima per squalifica di Carlo Mammarella costringerà probabilmente il tecnico Baroni a cambiare fisionomia di gioco in occasione del doppio match interno con Palermo e Pescara. La maggior parte delle azioni pericolose dei frentani sono transitate tra i piedi del capitano, che soprattutto sui calci piazzati rappresenta forse il calciatore più decisivo dell'intera Serie B. Per questo e per altri motivi non sarà facile rimpiazzare Mammarella, come ha ammesso in conferenza stampa qualche giorno fa il tecnico Marco Baroni. Al momento le possibile soluzioni sono 2: Nicolao ed Aquilanti. Il primo, sostituto naturale del capitano, fin'ora non ha goduto di grande fiducia da parte del proprio allenatore che a meno di grandi sorprese dovrebbe affidarsi ad Antonio Aquilanti, che il ruolo di terzino lo ha già ricoperto molti anni fa a Pescara: «quando ero in biancazzurro con Sarri ho giocato qualche partita nel ruolo di terzino, anche se sono molti anni che non lo faccio. Nelle ultime stagioni sono sempre stato impiegato centrale, ma se il mister dovesse aver bisogno di me sulla fascia è ovvio che non ci sarebbero problemi, anche se non è il mio ruolo naturale».
«In questa stagione non ho giocato molto e non è stato facile per uno abituato ad essere titolare nelle ultime stagioni» – prosegue il difensore della Virtus – «sarei pronto a ricoprire anche il ruolo di terzino sinistro. È chiaro che potrei andare incontro a qualche difficoltà. Ho lavorato tanto e voglio farmi trovare pronto».
Fin'ora diversi errori arbitrali hanno macchiato il campionato dei rossoneri. Aquilanti però non vuol sentir parlare di alibi: «gli episodi non ci sono stati favorevoli. Noi però ci siamo posti l'obiettivo di lavorare e pensare solo a noi stessi. Parlare o pensare agli arbitri ci farebbe consumare energie che sarebbe meglio destinare al campo».
«Pensiamo alla gara col Palermo piuttosto» – chiude Aquilanti – «è una squadra con giocatori fortissimi per questa categoria. Hanno blasone e verranno qui al Biondi per vincere. Sono la squadra più in forma del campionato insieme al Latina. Arbitri favorevoli ai rosanero? Non dobbiamo pensare agli arbitri, ripeto dobbiamo pensare soltanto a noi stessi ed a fare del nostro meglio».
La squadra ieri ha proseguito gli allenamenti al Poggio degli Ulivi di Città Sant'Angelo proprio in vista del match casalingo contro i siciliani. Sempre indisponibili Thiam e Piccolo mentre Paghera risulta completamente recuperato. Oggi di nuovo allenamento a Lanciano.
Andrea Sacchini