CALCIO

2°Div/B. Il Chieti reagisce al momento no. Prova di forza e 2-0 all'Angelini col Gavorrano

Decidono nel primo tempo Gaeta e Guidone. Ospiti mai in partita

WhatsApp 328 3290550

Reporter:

WhatsApp 328 3290550

Letture:

1046





ABRUZZO. Con una grande prestazione fatta di grinta, carattere ed ordine tattico il Chieti torna al successo 2-0 all'Angelini col Gavorrano e si riavvicina alla zona salvezza. I gol tutti nel primo tempo al 17esimo e 41esimo rispettivamente con Gaeta e Guidone.
Alla presenza del patron Walter Bellia, che in settimana aveva richiamato i suoi al maggior impegno minacciando rivoluzioni nel mercato di gennaio, i neroverdi vincono e convincono e soprattutto danno una risposta importante alle tante critiche piovute nell'ultimo mese.
Primo tempo quasi perfetto dell'undici di Di Meo, cinico e spietato al punto giusto e capace di difendere senza troppi patemi d'animo il doppio vantaggio sino al duplice fischio, sfiorando addirittura il tris in almeno un paio di opportunità.
Nella ripresa altro monologo dei padroni di casa nel gioco, nel possesso del pallone e nelle chance create, con il Gavorrano in partita e velenoso soltanto a tratti nell'ultimo quarto d'ora di gara.
In avvio al terzo subito il primo squillo del Chieti con Guidone, che sfiora il sette da posizione più che privilegiata.
Si gioca con difficoltà sul manto erboso reso pesante dalla pioggia, ma al minuto 17 ecco il vantaggio dei padroni di casa. Traversone di Berardino per la testa di Gaeta che non sbaglia.
L'1-0 non ferma la veemenza del Chieti che va vicino al raddoppio qualche minuto dopo con Guidone, che da 2 passi subisce il ritorno di un difensore avversario dopo una bella intuizione di Mangiacasale.
Al 32esimo Gaeta direttamente su calcio di punizione chiama agli straordinari Forte. Cinque minuti dopo altro piazzato velenoso dell'attaccante teatino che il portiere ospite devia non senza difficoltà.
Al 42esimo il 2-0 meritatissimo del Chieti. Daleno inventa e Guidone rifinisce da posizione ravvicinata.
Nella ripresa subito in avvio tentativo dalla distanza del Gavorrano con Nocciolini, con pallone facile preda di Robertiello.
Al 23esimo neroverdi vicini al tris con Berardino che salta nuovamente i riflessi di Forte, decisamente il migliore dei suoi. Un minuto dopo sempre l'estremo difensore del Gavorrano protagonista questa volta su diagonale insidioso di Guidone.
A cavallo della mezz'ora le uniche 2 vere palle gol degli ospiti della partita. Prima Zane da ottima posizione non inquadra di un nulla la porta, poi Khoris sfiora il sette dal limite.
Il finale è solo accademia per il Chieti che aggiunge 3 punti fondamentali alla propria classifica, salendo a quota 17 in piena zona play-out ed a 3 lunghezze dalla salvezza. Domenica per i teatini trasferta insidiosa sul campo del Martina Franca.
TABELLINO
CHIETI (4-2-3-1): Robertiello; Bagaglini, De Giorgi, Turi, Daleno; Della Penna, Borgese; Mangiacasale (22'st Cinque), Gaeta (1'st Guitto), Berardino (34'st Rossi); Guidone. A disposizione: Gallinetta, La Selva, Di Properzio, Di Properzio, De Stefano. Allenatore: Dell'Oglio (Di Meo squalificato).
GAVORRANO (4-3-3): Forte; Esposito (1'st Falomi), Mazzanti, Fatticcioni, Ropolo; Miano, Zane, Fossati (24'st Fiordiani); Bianchi, Nocciolini (22'st Khoris), Santini. A disposizione: Scarfagna, Vinci, Chiarini, Gentili. Allenatore: Masi.
ARBITRO: Marinelli della sezione di Tivoli.
Andrea Sacchini